Zaia fiducioso sul 18 maggio per l'apertura: «Oggi confronto col Governo»

Alle 18, Regioni e Governo discuteranno per la ripartenza di quelle attività ancora chiusa

 

«Le terapie intensive del Veneto stanno diventando sempre più Covid-free, non abbiamo più pazienti con il coronavirus da altre regioni, insomma stiamo tornando alla normalità negli ospedali e neanche troppo lentamente». Così il presidente del Veneto Luca Zaia ha commentato i dati del bollettino regionale sull'emergenza coronavirus. Dati che proseguono il loro andamento positivo, permettendo così alle strutture sanitarie del Veneto di andare a recuperare tutte quelle prestazioni che erano state annullate nel periodo più intenso della pandemia. «Stiamo andando verso la negativizzazione da Covid del sistema sanitario e verso una sostenibilità - ha aggiunto il presidente regionale - Tra l'altro, continuiamo a fare tamponi ai medici che sono in prima linea nella lotta al virus, tra i quali le nuove infezioni hanno raggiunto livelli molto bassi, sull'ordine del tre per mille».

Oltre al bollettino quotidiano, Zaia ha voluto informare i cittadini che il Veneto si sta attrezzando anche per un'eventuale nuova ondata di contagi che gli esperti prevedono per il prossimo autunno-inverno. «Abbiamo in piedi un piano di cui fa parte anche il progetto della banca del plasma prelevato ai pazienti Covid guariti», ha detto il presidente della Regione, il quale ha anche presentato un spot pensato proprio per spiegare il progetto in modo semplice e chiaro.

Luca Zaia ha poi anticipato che alle 18 di oggi, 11 maggio, c'è la video-conferenza tra Regioni e Governo, il cui oggetto sarà l'apertura il prossimo 18 maggio delle attività economiche ancora chiuse. «La nostra istanza al Governo sarà quella di riaprire tutto sulla base di un monitoraggio scientifico e sulla base del rispetto degli indicatori sanitari - ha dichiarato Zaia - Coscienti del fatto che non è un "liberi tutti", ma servono le mascherine e il rispetto per la propria salute e per quella degli altri».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento