Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intervista alla dottoressa Dora Buonfrate coordinatrice italiana della ricerca sull'idrossiclorochina contro Covid-19

La dottoressa Dora Buonfrate è infettivologa del Dipartimento di Malattie Infettive e Tropicali dell'ospedale di Negrar

 

L'IRCCS Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar è capofila italiano di uno studio promosso da Oxford  sull'uso dell'idrossiclorochina come farmaco per la prevenzione della malattia Covid -19 per gli infermieri, i medici e gli operatori sanitari in genere. Saranno arruolati 40mila operatori in tre continenti: Asia, Africa e Europa. Almeno 800 in Italia. Se il farmaco si dimostrasse efficace potrebbe essere una soluzione preventiva in attesa del vaccino. La dottoressa Dora Buonfrate è coordinatrice della ricerca e infettivologa del Dipartimento di Malattie Infettive e Tropicali di Negrar.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento