Viviani è maglia tricolore. Vinto il Campionato Italiano a Darfo Boario Terme

Il commento dopo il successo: "Dopo quello dell'Olimpiade, questo è stato il podio più bello. Una delle emozioni più forti che io abbia mai provato"

Elia Viviani ha vinto l'edizione 2018 del Campionato italiano di ciclismo e quindi fino al prossimo anno potrà indossare la maglia tricolore.

È una maglia che porterò a tutte le più belle gare del calendario - ha commentato Viviani durante la conferenza stampa al termine della gara - Dopo quello dell'Olimpiade, questo è stato il podio più bello. Una delle emozioni più forti che io abbia mai provato. Penso di aver dimostrato di non essere solo un semplice velocista.

E Viviani lo ha dimostrato vincendo una gara con un tracciato ostico per i velocisti, quasi 234 chilometri in un circuito partito da Corso Italia di Darfo Boario Terme e costruiti intorno alla salita di Erbanno in cui il tratto più in pendenza era quello di via Cornaleto (salita del 17% per 200 metri). Un circuito da ripetere otto volte, anche se alcuni giri avevano un percorso differente.

I momenti decisivi della gara li ha descritti lo stesso Elia Viviani. "In cima alla penultima salita c'è stato un attacco e ho visto che il gruppo non reagiva - ha detto Viviani - In fuga c'erano corridori importanti come De Marchi e Oss e sono andato via in discesa. C'è stato un momento in cui abbiamo pensato che fosse un'azione suicida, però la scorsa ci stava sfuggendo e quindi o mi muovevo o restavo col gruppo e la corsa era finita. E l'altra mossa vincente è stata quella di muovermi poi con Oss e Pozzovivo". In pratica a meno di 10 chilimetri dall'arrivo, Viviani ha preso un leggero vantaggio, spaccando il gruppo di testa, con Oss e Pozzovivo. Nell'ultimo strappo in salita, Oss perde contatto da Viviani e Pozzovivo, i quali però vengono raggiunti da Visconti. Dopo l'ultima curva è iniziata la volata a tre con Elia Viviani che ha tagliato il traguardo davanti a Visconti e Pozzovivo.

Una vittoria, quella del ciclista veronese che ha fatto gioire tutti, anche il presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

La maglia tricolore che ha vinto oggi è il giusto premio alla sua bravura, alla sua caparbietà, a quella sua costante voglia di migliorarsi e di vincere sia su strada che su pista - ha detto Zaia su Viviani - I recenti successi e quest’ultimo in particolare si sommano alle quattro vittorie di tappa che hanno valso al nostro ciclista il primo posto nella classifica a punti e la conquista della maglia ciclamino nell'ultimo Giro d'Italia.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

Torna su
VeronaSera è in caricamento