Finale playoff tra Hellas e Cittadella, auguri di Zaia con un mese di ritardo

Errore di programmazione sul profilo Twitter del presidente della Regione Veneto. Il messaggio probabilmente doveva essere pubblicato il 2 giugno, giorno della partita, ma è apparso il 2 luglio

Il tweet sbagliato di Zaia

Un errore che può capitare a tutti, che per fortuna non è grave e che al massimo può far sorridere. È capitato al presidente della Regione Veneto Luca Zaia che questa mattina, 2 luglio, alle 8.30 a pubblicato questo tweet: «In bocca al lupo per la finale playoff di stasera, che decreterà la promozione nella massima serie per la prossima stagione. Qualunque delle due vinca, il Veneto del calcio sarà rappresentato in Serie A! Complimenti ad Hellas Verona e Cittadella».
Il messaggio benaugurale vedeva taggati i profili ufficiali di entrambe le squadre e un articolo datato 30 maggio. Tutto corretto, a parte il fatto che il tweet è in ritardo di un mese. La finale dei playoff tra Hellas Verona e Cittadella si è giocata il 2 giugno, l'Hellas ha vinto e oggi ha addirittura presentato Ivan Juric, l'allenatore che guiderà la squadra in Serie A.
Molto probabilmente c'è stato un errore di programmazione del messaggio, che di sicuro è stato scritto prima della partita, ma invece di essere programmato per le 8.30 del 2 giugno è stato programmato per il 2 luglio. Una svista di cui Zaia (o chi cura i suoi profili social) si è poi accorto, cancellando immediatamente il post su Twitter.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'11 al 13 ottobre 2019

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • La "pacchia" è finita in tangenziale Nord a Verona: entra in funzione il nuovo autovelox

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

Torna su
VeronaSera è in caricamento