Il campionato chiede un nuovo sforzo alla Tezenis che ospita Ravenna

Palla a due alle ore 18.00 di domenica 7 febbraio al PalaOlimpia. La Scaligera Basket è ancora a rotazioni ridotte, mentre c'è l'entusiasmo dei tifosi attorno ai romagnoli

Cinque partite alla fine della stagione regolare del Campionato di Serie A2 di basket, Girone Est. Si gioca il 7 febbraio con palla a due alle ore 18.00. La Tezenis Verona ospita al PalaOlimpia la OraSì Ravenna, dopo una splendida vittoria in trasferta sul campo di Legnano.

In classifica, la Scaligera Basket occupa la quinta posizione con 11 vinte e 8 perse insieme a Roseto. Ravenna è poco più sotto con 10 vinte e 9 perse nel terzetto di squadre a metà classifica che vede i romagnoli insieme a Bologna e Treviglio.

La gara di andata si è giocata lo scorso 1 Novembre e Verona vinse sul campo della Acmar per 59-68, mantenendo sempre un buon vantaggio sugli avversari, ma i guai fisici della Tezenis fanno crescere la fiducia dei tifosi di Ravenna, pronti a seguire la squadra in pullman.

L'OraSì viene da due sconfitte consecutive e vuole interrompere subito la striscia. Il tecnico giallorosso Antimo Martino ha dichiarato che la sua squadra ha voglia di fare bene e di raccogliere quanto merita. Dai suoi giocatori vuole attenzione e concentrazione per tutti i quaranta minuti. Martino riconosce che la Tezenis è una squadra di grande livello, che bisogna offrontare al meglio.

Di Ravenna invece ha parlato l'ala della Scaligera Basket Giampaolo Ricci che ha dichiarato: "Il nostro percorso di crescita deve continuare anche contro un avversario che certamente si rivelerà ostico. Abbiamo vinto domenica una partita importante con Legnano, le nostre rotazioni saranno ancora ridotte ma la Tezenis ha già dimostrato di riuscire a dare il massimo in certi contesti di emergenza come sarà ancora quello di domenica. L’extrasforzo fa parte della nostra crescita, quello che tutti proveremo a garantire con Ravenna".

Per l'allenatore della Tezenis Marco Crespi: "Ravenna è squadra che ha allungato la rotazione rispetto alla partita dell’andata con l’inserimento di Casini e Molinaro. Gioca attaccando con le sue prime punte, ma con cinque giocatori pronti a punire le scelte difensive dell’avversario. E proprio il nostro secondo sforzo difensivo potrà essere la chiave della partita".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

Torna su
VeronaSera è in caricamento