Fase 2: dal governo arrivano tutte le linee guida per la ripresa dello sport

Gli allenamenti sono possibili solo rispettando le norme di distanziamento sociale

Jogging - immagine d'archivio

Secondo quanto riferisce il ministero della Salute, «l’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri ha emanato delle linee guida sulle modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport individuali».

Scarica le linee guida sulle modalita di svolgimento degli allenamenti per gli sport individuali

Il documento fornisce le indicazioni utili per la graduale ripresa delle attività sportive, nel rispetto delle prioritarie esigenze di tutela della salute e attuando quanto prevede il dpcm del 26 aprile, che autorizza le sessioni di allenamento degli atleti di discipline sportive individuali, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato italiano paralimpico (Cip) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali e internazionali.

Scarica l'elenco sport di squadra olimpici indicati dal Coni

Allo stato attuale gli allenamenti sono possibili solo rispettando le norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, a porte chiuse, per gli atleti di discipline sportive individuali, previo adeguamento alle presenti linee guida. Le misure contenute nel documento consentono inoltre «la possibilità che possano svolgersi allenamenti anche di atleti, professionisti e non, riconosciuti di interesse nazionale e internazionale, di discipline sportive di squadra, purché questi si svolgano sempre in forma individuale».

Scarica l'elenco delle discipline sportive riconosciute dal Coni

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sport: cosa prevede il dpcm del 26 aprile 

  • Divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto.  
  • Sospensione di eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.
  • Sì all’attività sportiva o motoria individuale o con accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti, purché nel rispetto della distanza di sicurezza di almeno due metri per l'attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività.
  • Sì agli allenamenti per gli atleti di discipline sportive individuali, professionisti e non - riconosciuti di interesse nazionale da Coni, Cip e dalle rispettive federazioni in vista della loro partecipazioni ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionale e internazionali -, nel rispetto del distanziamento sociale, senza alcun assembramento e a porte chiuse.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

Torna su
VeronaSera è in caricamento