Settimana decisiva per il futuro di Stefano Pioli

Se il tecnico non venisse confermato ci sarebbero in pole Colantuono e Giampaolo

Settimana decisiva per il futuro di Stefano Pioli
La sconfitta casalinga con l’Udinese non influisce sulla stagione del Chievo, ora atteso dalla trasferta di Palermo, che attende gli sviluppi della settimana per conoscere il suo futuro allenatore.

Stefano Pioli infatti, nonostante la salvezza conquistata la settimana scorsa sul campo della Juventus, non è certo di restare sulla panchina clivense. Il suo contratto scade al termine della stagione e la società sta valutando se sfruttare o meno l’opzione per il secondo anno. L’incontro è previsto per i primi giorni della settimana e la dirigenza intende valutare bene la situazione, tenendo presente anche che il tecnico emiliano potrebbe avere delle altre pretendenti in serie A. Si parla infatti di un interesse del Cesena, che potrebbe decidere di sostituire Ficcadenti, e in misura minore del Palermo, che avrebbe avuto un incontro con il tecnico un paio di settimane fa.

Il Chievo dal canto suo sta pensando alle alternative in caso si concretizzasse una delle due ipotesi. Uno dei principali indiziati, Alberto Malesani, pare però già da scartare visto il grande interessamento del Genoa di Preziosi. Un altro candidato, l’allenatore del Varese Giuseppe Sannino, è già stato contattato anche dal Bologna, che pensa anche a Bisoli e Giampaolo. Pare tramontata anche la pista che conduce al tecnico del Vicenza Rolando Maran, che tra l’altro ha militato nel Chievo già da giocatore. Un’altra suggestiva ipotesi è quella del ritorno di Mimmo Di Carlo, il tecnico di Cassino infatti è ancora sotto contratto con la Sampdoria, ma vista la retrocessione della squadra blucerchiata potrebbe decidere di rescindere il contratto se arrivasse una chiamata da Campedelli.

I candidati più forti però rimangono Stefano Colantuono e Marco Giampaolo. Il primo ha raggiunto la promozione in serie A con l’Atalanta e sembra essere corteggiato anche dalla Sampdoria. Per quanto riguarda il tecnico ex Catania invece la pista potrebbe essere più semplice, visto che l’altra contendente, il Bologna, pare dare la precedenza agli altri due candidati.

La riconferma di Pioli non è comunque da scartare tenendo presente il fatto che l’obiettivo salvezza è stato raggiunto con anticipo e l’ottimo rapporto tra il tecnico, Campedelli e Sartori.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • Coronavirus in Germania, la testimonianza di un veronese: «Niente quarantena e allarmismo in TV»

  • «A Verona 140 mila quintali di fragole da raccogliere: servono 3 mila lavoratori»

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

Torna su
VeronaSera è in caricamento