Sartori sonda il mercato per il dopo Bentivoglio

Smentito invece l'interessamento per l'argentino Lluy

Sartori sonda il mercato per il dopo Bentivoglio
Una delle forze del Chievo Verona è l'organizzazione interna. Tra le sue pedine più importanti c'è Giovanni Sartori, il direttore sportivo del club gialloblù che è da tutti considerato una delle volpi del calciomercato.

Ebbene, la volpe è già in caccia. Le pressioni della Roma su Simone Bentivoglio si sono fatte via via più importanti, tanto più che la sconfitta in Champions League dei giallorossi non ha fatto altro che confermare il momento difficile del centrocampo allenato da Claudio Ranieri. Per questo Sartori è sempre in giro, a vedere partite su partite: "Il mercato per ora non ci preoccupa, si gira sempre per vedere se ci sono nuovi talenti da prendere in considerazione - afferma il dirigente - ma per ora non mi sembra ci siano reparti della squadra che necessitano di rinforzi". Poi però la frase chiave: "Se a gennaio dovesse cambiare qualcosa e ci fosse bisogno di intervenire non ci faremo cogliere impreparati ma potrebbe anche succedere che non ci sia niente da cambiare", ha detto con chiaro riferimento al caso Bentivoglio.

Sartori ha invece smentito l'interessamento per il terzino argentino Lluy che già in passato era stato a più riprese accostato alla società della Diga: "Il giocatore del Racing di Avellaneda non solo non ci interessa ma posso anche assicurare che non lo abbiamo mai cercato neppure in passato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento