La Tezenis torna al successo a Roseto. Diana: «Dedicato ai Pedrollo»

Dopo quattro sconfitte consecutive, la Scaligera vince la prima gara del 2020 e torna in zona playoff. Il coach: «In certi momenti abbiamo fatto una bella pallacanestro»

Andrea Diana (Fermo immagine video Youtube Scaligera Basket Verona)

Ieri, 12 gennaio, la Tezenis Verona ha ritrovato il sorriso al PalaMaggetti di Roseto. Senza Severini e Poletti, ma con Jones e Loschi arrivati in settimana, i gialloblu hanno interrotto la striscia delle quattro sconfitte in serie e hanno vinto in casa della Sapori Veri per 76-84.

Le due squadre faticano a carburare nei primi minuti e così si arriva a metà del primo quarto sul punteggio di 9-11. Verona è trascinata da Candussi, che in sette minuti non sbaglia un tiro ed è suo il canestro del 9-15. Va a segno anche Loschi, per la prima volta in maglia Tezenis, e gli ospiti vanno a condurre di sette punti. Nel finale, però, Roseto si riavvicina e il primo parziale termina sul 16-19.
Il secondo quarto si apre con Hasbrouck e Candussi come mattatori e con la doppia cifra di vantaggio per la Tezenis (22-33). Limitato dai falli, Jones non riesce ad incidere nel suo primo match in gialloblu. Coach Diana ci mette una pezza, ma intanto la Sapori Veri torna in partita e dimezza lo svantaggio. Verona riparte dalla sua difesa, costruisce un nuovo vantaggio (30-42), ma ancora una volta lo sciupa e a metà gara il punteggio è 39-45.
Nel terzo quarto, l'attacco della Tezenis è ancora sulle spalle di Candussi ed Hasbrouck, mentre Roseto con Nikolic e Pierich si rifà sotto e ritrova la parità sul 54-54. Le due formazioni non si risparmiano per il finale e questo mantiene l'equilibrio fino alla penultima sirena che stoppa le cifre sul tabellone sul 61-64.
L'ultimo quarto si apre con un libero di Rosselli, un canestro di Tomassini e un timeout di D'Arcangeli che non vuole far fuggire la squadra ospite. Tentativo fallito, perché il break veronese continua fino al 61-75. Verona può inserire il pilota automatico fino alla fine. Il match termina 76-84. Verona ritrova due punti in classifica e ritorna in zona playoff.

Prima di tutto ci tengo a dedicare questa vittoria al nostro presidente Gianluigi Pedrollo ed al vicepresidente Giorgio - ha commentato coach Andrea Diana - Questa settimana averci messo a disposizione due giocatori nuovi, è stato un impegno del club e dopo quattro sconfitte consecutive ci tengo, a nome mio e della squadra, a dedicare loro questa vittoria. Una dedica speciale anche per i tifosi che ci hanno seguito in una trasferta così impegnativa in questo momento.
Questa è una vittoria arrivata in un campo non facile. Roseto impone di giocare concentrati per tutti i 40 minuti. L'abbiamo fatto per buona parte dell'incontro e in certi momenti abbiamo fatto una bella pallacanestro, fatta di passaggi, di collaborazioni e circolazione di palla molto buona. In altri momenti abbiamo abusato del palleggio e fermato troppo la palla. Questo ci ha forzato a fare palle perse.
È un mese che sono con questa squadra: ho sempre la sensazione che facciamo e disfiamo noi. Non c'è mai una partita dove c'è l’idea di avere il controllo dell'incontro. Questo ci deve dare forza e consapevolezza: i momenti di down vanno limitati.

Sapori Veri Roseto - Tezenis Verona 76-84

Sapori Veri Roseto: Lazar Nikolic 18 (5/7, 0/3), Simone Pierich 16 (0/7, 1/5), Jordan Bayehe 13 (5/7, 0/1), Mitja Nikolic 11 (1/3, 2/6), Nicola Giordano 9 (3/4, 0/1), Abramo Canka 8 (4/9, 0/0), Aristide Mouaha 1 (0/1, 0/2), Marco Rupil 0 (0/0, 0/0), Pierfrancesco Oliva 0 (0/0, 0/0), Leo Menalo 0 (0/0, 0/0), Dut Mabor 0 (0/0, 0/0), Matteo Ghirlanda 0 (0/0, 0/0).

Tezenis Verona: Francesco Candussi 23 (10/17, 0/1), Kenny Hasbrouck 17 (2/3, 3/8), Giovanni Tomassini 14 (3/4, 2/6), Mattia Udom 9 (4/5, 0/1), Guido Rosselli 7 (3/3, 0/0), Roberto Prandin 7 (2/3, 1/3), Federico Loschi 7 (1/2, 1/2), Bobby Ray Jones 0 (0/0, 0/1), Alessandro Morgillo 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento