Calzedonia, contro Milano secondo stop di fila. Grbic: «Senza mordente»

In casa della Revivre Axopower Milano finisce 3-1. L'allenatore gialloblu: «Dobbiamo giocare al 100% sempre, con tutti, e mi dispiace aver perso il nostro spirito in queste ultime due partite»

Un attacca della Calzedonia nella partita in casa di Milano (Fonte foto: sito BluVolley Verona)

Seconda sconfitta consecutiva della Calzedonia Verona, ieri 25 novembre, in casa della Revivre Axopower Milano. Dopo il passo indietro di Trento, i veronesi non si riprendono e cedono anche alla nona giornata di Superlega. Al PalaYamamay di Busto Arsizio è finita 3-1 per la squadra meneghina trascinata da Abdel Aziz. Un'occasione sfumata per i gialloblu che potevano scavalcare Milano in classifica e portarsi al quarto posto con una partita da recuperare. Invece, ora la Calzedonia è ottava in classifica e, se dovesse far suo il recupero con Castellana Grotte, al massimo agguanterebbe la Vero Volley Monza al settimo posto.

Nei primi due set eravamo senza mordente, se ci limitiamo al compitino mettendo da parte il carattere diventiamo una squadra normale - ha commentato l'allenatore della Calzedonia Verona Nikola Grbic dopo la sconfitta contro Milano - Dobbiamo giocare al 100% sempre, con tutti, e mi dispiace aver perso il nostro spirito in queste ultime due partite. Torniamo in palestra e lavoriamo per riprendere la giusta strada.

Male la ricezione nel primo set per Verona che resta in partita fino al 9-8, poi i padroni di casa prendono il largo, grazie anche a delle buone percentuali in attacco e alla fine si impongono per 25-20.
Nel secondo parziale, Grbic prova ad inserire Savani al posto di Manavi, ma lo schiacciatore italiano non potrà restare a lungo in campo a causa di un infortunio. La Revivre Axopower non perde la sua costanza in attacco e con Abdel Aziz scava il vantaggio decisivo sempre nella fase centrale del set, terminato sempre 25-20.
Nel terzo parziale, Grbic gioca anche la carta Birarelli. Il suo lavoro a muro e gli aggiustamenti nel contrattacco veronese permettono ai gialloblu di vincere per 20-25.
Il match sembra essere tornato in equilibrio, ma a romperlo ci pensa Abdel Aziz che nel quarto set sfrutta al meglio il suo turno di battuta. Dal 14-14, Milano si porta sul 17-14. Verona non riesce a recuperare e l'incontro si chiude sul 25-19.

Revivre Axopower Milano - Calzedonia Verona  3-1

Revivre Axopower Milano: Abdel-Aziz 24, Hoffer (L) ne, Basic ne, Kozamernik 7, Izzo ne, Sbertoli 4, Maar 11, Hirsch ne, Gironi ne, Piano 7, Bossi ne, Clevenot 14, Pesaresi (L). Coach: Giani.

Calzedonia Verona: Pinelli, Alletti 3, De Pandis (L), Marretta ne, Birarelli 6, Boyer 21, Savani, Grozdanov ne, Spirito 4, Manavi 9, Sharifi 10, Solè 5, Magalini ne. Coach: Grbic.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Tamponamenti a catena sulla A22: due vittime e numerosi feriti

  • Attualità

    Laboratori mobili di Arpav per monitorare la qualità dell'aria a Verona Sud

  • Politica

    Central park allo scalo merci, tutti i dubbi del Pd: «È un sogno dimezzato?»

  • Cronaca

    Salionze, a fuoco tetto di un'abitazione. Rogo spento dai vigili del fuoco

I più letti della settimana

  • "Adrian", spettacolo sospeso e polemiche. Casali: «Un fallimento, restituite il Camploy»

  • Amadou Càmara, storia di una morte indifferente nella città dell'amore

  • Il bidet si rompe e lo ferisce: trovato morto dissanguato nella sua casa

  • Storie di ordinaria follia: ordina su Internet un costume da bagno e riceve lingotti d'oro

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 febbraio 2019

  • Finisce schiacciato sotto un rimorchio e muore 70enne di Monteforte d'Alpone

Torna su
VeronaSera è in caricamento