Commenti razzisti contro un giocatore durante una partita di under 17

L'increscioso episodio si è verificato domenica sul campo di Castelnuovo del Garda, dove i padroni di casa affrontavano il Peschiera. Entrambe le società hanno subito severamente condannato il gesto

Immagine generica

Il Peschiera Calcio esprime la più sincera ed affettuosa solidarietà alla famiglia del nostro attaccante under 17 J.D., al quale purtroppo, questa mattina, sono state indirizzate parole vergognose da parte di un anonimo inutile idiota, sulle tribune di Castelnuovo-Peschiera. Per dimostrargli il nostro affetto la prima squadra domenica prossima giocherà in completo nero: el toro, ti aspettiamo in tribuna per abbracciarti. 

Questa è la netta presa di posizione della società di Calcio del Peschiera, dopo quanto accaduto domenica sul campo del Castelnuovosandrà, dove gli arilicensi sfidavano i padroni di casa nel campionato under 17. Sugli spalti infatti, un incivile spettatore si sarebbe lasciato andare a beceri commenti sul colore della pelle del giocatore, che sono stati uditi sia dai suoi familiari che dalla dirigenza ospite, la quale ha deciso di lanciare l'iniziativa ed un forte messaggio contro il razzismo. 
La questione, naturalmente, è stata affrontata anche dalla società del Castelnuovosandrà, che a sua volta ha emesso una nota sui social, di ferma condanna per quanto avvento. 

La Società CastelnuovoSandrà stigmatizza con fermezza il comportamento indecoroso di un inutile "tifoso" avvenuto oggi sugli spalti della partita degli Allievi Provinciali. Il Presidente e tutta la dirigenza solidarizzano con la società Peschiera Calcio e con la famiglia di J.D. e davvero si augura che certi personaggi si tengano alla larga dai nostri campi. Siamo impegnati quotidianamente in un'opera di educazione volta al rispetto dell'avversario, lontani anni luce da certi comportamenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento