giovedì, 24 aprile 13℃

Domani sera Hellas-Empoli, vincere non sarà facile

Per l'Empoli di Alfredo Aglietti la gara del Bentegodi è una sorta di ultima spiaggia. "Loro non ci regaleranno nulla, dovremo dare il meglio" ha detto mister Mardorlini

La Redazione26 aprile 2012

Questa volta si gioca in casa, e tra le mura amiche l'Hellas non ha mai sbagliato. Fortunatamente la decima sconfitta stagionale rimediata sabato pomeriggio contro il Crotone, non ha inciso notevolmente nella classifica: il Torino è stato fermato a Bari, il Sassuolo invece è stato battuto per due reti a zero dal Gubbio. Adesso tocca alla gara con l'Empoli, valida per la 37a giornata di Serie bwin, in programma domani alle 21 allo stadio "Bentegodi".

Per l'Empoli di Alfredo Aglietti la gara del Bentegodi è una sorta di ultima spiaggia. I toscani sono reduci da due sconfitte consecutive e stazionano a quota 34 in classifica, (con una gara da recuperare) ad appena a tre lunghezze dalla coppia Nocerina-Gubbio che nelle ultime giornate si sono risollevate dal fondo. E Mandorlini lo sa bene: "Vogliamo vincere, la classifica ce lo impone - ha detto il mister scaligero-. Non possiamo più sbagliare per restare agganciati al treno per la serie A. L'Empoli non regalerà certamente nulla; giocheranno con il coltello tra i denti per evitare i play-out. Sono sicuro che anche loro si aspettavano di disputare un campionato ben diverso visti i valori della rosa, ma questa serie B non fa sconti a nessuno"

Tra le due squadre è questo il sesto precedente al Bentegodi. Il primo nel 1946-47 finì con un pareggio (1-1).
L'ultimo nel 2004-2005 vide l'Empoli vincere per 1-0.
L'ultima vittoria dell'Hellas è del 1987-'88 in serie A. Segnò Elkjaer al 72esimo.
 

Annuncio promozionale

Andrea Mandorlini
hellas

Commenti