Per il Chievo arriva il punto che serviva. Ora per i rinforzi

Catania avanti con Maxi Lopez ma raggiunto da Pellissier. Adesso Paolucci e Munari

Per il Chievo arriva il punto che serviva. Ora per i rinforzi
Un punto serviva, un punto è arrivato. Il Chievo ha lasciato la Sicilia con tutto quello che voleva, tanto più che le cose si erano pure messe male per i gialloblù dopo l'ingenuità di Mantovani che si era lasciato scappare Ledesma e lo ha steso in area di rigore. Nella ripresa ci ha pensato il redivivo Sergio Pellissier a rimettere in pari i conti con una girata al volo che ha fatto secca l'intera difesa etnea. Il tecnico Stefano Pioli elogia lo spirito della squadra: "Mi è piaciuto lo lo spirito guerriero dei ragazzi che hanno avuto la capacità di soffrire e di reagire all'iniziale svantaggio senza scomporsi e innervosirsi"

Ora però la palla passa a Giovanni Sartori. Il direttore sportivo deve dare a Pioli i rinforzi di cui ha bisogno. In primis un centrocampista e poi un attaccante. Per la zona nevralgica del campo si pensa a Munari del Lecce. L'ex Hellas Verona potrebbe arrivare senza sborsare un euro perché i salentini hanno problemi in difesa e sarebbero molto contenti di scambiare la loro pedina con Davide Mandelli.

Per quanto riguarda l'attacco resta aperta la pista Paolucci che potrebbe concretizzarsi entro questa settimana (al termine del Calciomercato di gennaio mancano due settimane) ma il dirigente potrebbe anche spostare le sue attenzioni verso l'estero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento