Palio delle Bisse, a Bardolino torna al successo l'equipaggio di Clusanina

I detentori della Bandiera del Lago vincono nella batteria A e gli iseani di Paratico s'impongono nella batteria C. Le imbarcazioni veronesi di Garda e Preonda sono prime nella batteria B e nella competizione femminile

L'equipaggio di Clusanina

Finisce in pareggio due a due, tra bresciani e veronesi, la terza tappa del Palio delle Bisse disputata sabato sera, 29 giugno, a Bardolino.
I detentori della Bandiera del Lago di Clusanina si sono imposti nella batteria A, quella che raggruppa gli equipaggi migliori, imitati dall'altra bissa iseana di Paratico, vincitrice del raggruppamento C degli esordienti. Per la sponda veronese, invece, Garda domina il gruppo B, mentre nel femminile le ragazze di Bardolino con la bissa Preonda dettano ancora legge, replicando la vittoria d'esordio a Lazise.

È stata proprio la gara femminile ad aprire la serata di Bardolino. Preonda innesca il turbo già dalle prime vogate, guadagnando ben presto un margine incolmabile sulle rivali. Il tempo finale di 7’45”24 certifica la supremazia sulle "ciclamine" di Torricella di Cassone, giunte al traguardo in 7’58”79 e sull'equipaggio di Regina Adelaide (Garda) che chiude in 8’42”53.

Partenza regata femminile bisse-2
(La partenza della regata femminile)

Nel maschile, il primo confronto è stato nella batteria C. La bissa di Paratico ha chiuso con il tempo di 6’58”00 una gara incerta fino all'ultimo. I rivali di La Sengia (Garda) sono giunti secondi a 7’05”26. Poi nell'ordine, Sebina che con un'onorevole prova (per loro 7’05”89) riscatta le disavventure in boa della precedente tappa di Peschiera. Quarta Betty di Cassone con il tempo di 7’07”42.

Nella limbo della batteria B, la bissa di Garda si guadagna l'onore di gareggiare con i migliori tra sette giorni sul lago d'Iseo, vincendo senza sbavature la prova con il tempo di 6’33”43. Dietro più staccato, giunge secondo con il tempo di 6’37”40 l'equipaggio torresano di San Filippo. Terzo posto per la bissa San Vili di Garda con 6’42”27, poi Gardonese, per loro 6’47”39 e Iole di Monte Isola in 6’53”27.

Nel gruppo A, i ragazzi di Clusanina hanno la meglio sulle imbarcazioni di Peschiera, Torri e Gargnano, vincendo una prova incertissima fino agli ultimi metri del percorso. La manche è stata indecifrabile fino all'ultimo giro di boa, quando l'equipaggio di Villanella è stato protagonista di una sbavatura fatale. Nel finale Clusanina ha sprintato, arrivando prima con il tempo di 6’18”50. Arilica è seconda in 6’20”20, seguita dalla bissa Peschiera in 6’23”27. Poi la bissa Berengario di Torri con il tempo di 6’27”60 e Villanella di Gargnano in 6’29”83.

Dopo tre prove, la classifica inizia a delinearsi nelle prime posizioni: guida provvisoriamente Arilica di Peschiera con 89 punti, seguita dai campioni uscenti di Clusanina con 88. Terzo posto ex aequo con 84 punti per Villanella di Gargnano e Peschiera. Al quinto posto Garda con 82 punti.
In ambito femminile, Preonda di Bardolino guida a punteggio pieno con 60 punti seguita da Torricella di Cassone con 58 e Regina Adelaide di Garda con 56.

Bisse nuovamente in acqua sabato prossimo, 6 luglio, a Iseo, dove si torna a gareggiare dopo una assenza di ben otto anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento