Tezenis Verona non ferma la capolista, il 2020 parte con una sconfitta

In casa della OraSì Ravenna finisce 69-65. Coach Andrea Diana: «Arriviamo lì ma ci mancano i dettagli per vincerle, vuol dire che non siamo pronti e che dobbiamo lavorare ancora»

(Foto Instagram - Basket Ravenna Official)

Il cambiamento di anno non ha portato ad un cambiamento di risultati per la Tezenis Verona. Ieri, 5 gennaio, quarta sconfitta consecutiva per i gialloblu in casa della capolista OraSì Ravenna. E purtroppo continua inesorabile la discesa in classifica dei veronesi, ora decimi nel girone Est del campionato di Serie A2.

Al Pala De Andrè di Ravenna, la Tezenis è scesa in campo senza capitan Poletti, fermato da un infortunio, ma con un Hasbrouck ormai completamente recuperato. Buona comunque la partenza gialloblu (4-10), subito ripresi però dai padroni di casa che trovano il loro primo vantaggio sul 13-10. Le due squadre procedono poi in equilibrio fino alla prima sirena che ferma il punteggio sul 19-18.
Prandin e Rosselli suonano la carica per Verona all'inizio del secondo quarto e vengono seguiti da Morgillo e Hasbrouck. Dal -9, L'OraSì prova a recuperare, ma Rosselli spinge la Tezenis verso il 25-35 e negli ultimi minuti del primo tempo Ravenna può solo ricucire di un possesso. Squadre al riposo lungo sul 31-38.
Il buon momento di Verona continua anche all'inizio del terzo quarto con il canestro di Hasbrouck che valeil 31-41. Potts e Jurkatamm colpiscono dalla lunga distanza e in un minuto Ravenna ha già dimezzato lo svantaggio. Candussi e Severini si oppongono alla rimonta avversaria, ma non possono evitare che la gara torni in parità sul 45-45. Chiumenti riporta in vantaggio Ravenna sul 50-48, ma sulla sirena segna Udom dalla distanza e gli ultimi dieci minuti partono dal punteggio di 50-51.
Udom sfrutta la sua mano calda e segna il 50-53, ma nell'azione successiva l'ottima difesa di Ravenna fa capire che il finale della gara sarà punto a punto. Tutto si decide negli ultimi 100 secondi, con le due squadre in perfetta parità 65-65. Al tiro dai tre punti realizzato da Marino, risponde Severini, il cui tiro però viene sputato dal ferro. Potts prende il rimbalzo e subisce il fallo che ferma il cronometro quando mancano 13 secondi. Potts segna il canestro del 69-65, poi sbaglia e il rimbalzo lo prende Rosselli. Fallo Chiumenti per mandare Candussi in lunetta quando mancano 6 secondi alla fine della gara. Candussi fa zero su due e l'ultimo rimbalzo è di Potts. Suona la sirena e Ravenna vince.

I complimenti a Ravenna sono doverosi, hanno meritato la vittoria per la gestione degli ultimi tre minuti - ha commentato l'allenatore della Tezenis Verona Andrea Diana - Sono quasi sempre andati in lunetta o sono stati in grado di trovare un canestro di talento. La nostra è stata una partita simile di quella contro Udine. Arriviamo lì ma ci mancano i dettagli per vincerle, vuol dire che non siamo pronti e che dobbiamo lavorare ancora. Dobbiamo arrivare negli ultimi minuti più sicuri e con un vantaggio maggiore. Anche questa sera, ai ragazzi non devo recriminare niente per il nostro piano partita: abbiamo limitato Potts e tenuto Thomas a 10 punti. Ci sono dei dettagli sui quali dobbiamo farci trovare più pronti. Sono convinto che con una vittoria prendiamo più fiducia ed arriviamo più sereni negli ultimi minuti. La nostra difesa è consistente ma ci manca ancora qualcosa per vincere

OraSì Ravenna - Tezenis Verona 69-65

OraSì Ravenna: Tommaso Marino 17 (2/3, 3/8), Giddy Potts 13 (1/7, 3/5), Charles Thomas 10 (4/9, 0/2), Kaspar Treier 10 (0/5, 2/2), Alberto Chiumenti 8 (2/5, 0/0), Mikk Jurkatamm 7 (1/2, 1/2), Marco Venuto 4 (2/4, 0/1), Luigi Sergio 0 (0/0, 0/0), Fadilou Seck 0 (0/0, 0/0), Elia Bravi 0 (0/0, 0/0), Simone Farina 0 (0/0, 0/0), Matteo Zanetti 0 (0/0, 0/0).

Tezenis Verona: Giovanni Severini 14 (1/1, 4/10), Kenny Hasbrouck 13 (2/5, 3/8), Guido Rosselli 11 (4/4, 1/4), Giovanni Tomassini 8 (0/3, 2/2), Francesco Candussi 7 (3/7, 0/1), Mattia Udom 5 (1/1, 1/2), Roberto Prandin 3 (0/1, 1/5), Jermaine Love 2 (1/2, 0/3), Alessandro Morgillo 2 (1/2, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0), Leonardo Beghini 0 (0/0, 0/0).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

Torna su
VeronaSera è in caricamento