Insaziabile Chievo dopo il successo con la Samp. Pepe: "Non ci fermiamo"

Il nono posto e i 38 punti in classifica non bastano ad una squadra dove ancora si parla di crescita e di margini di miglioramento. Il morale dei ragazzi di Maran è altissimo

Vincere in casa di una diretta concorrente per la salvezza ha sempre un valore aggiunto, ma farlo con autorevolezza dà ancora più soddisfazione. Maran contro la Samp voleva cuore, corsa e idee e ha avuto tutto dalla sua squadra che si è imposta con il minimo risultato, ma giocando sempre meglio degli avversari, in attacco nel primo tempo e in difesa del secondo.

Merito del gruppo, ma anche del tecnico, Rolando Maran, che dopo la partita a 8 giornate al termine del campionato e con una classifica più che soddisfacente (38 punti e nono posto in classifica) parla ancora di crescita: "Questo Chievo sta crescendo anche nella mentalità e nella personalità - ha dichiarato Maran - devo fare i complimenti alla squadra che voleva fare una grande prestazione e ha ottenuto il risultato. Abbiamo difeso da squadra nel secondo tempo e in attacco abbiamo giocato con un tridente per non dare riferimenti".

E dopo dei lunghi stop per infortunio, tre giocatori sono tornati ad essere determinanti per il Chievo: Hetemaj, Pepe e Meggiorini, autore del gol partita. Hetemaj è stato molto contento di poter festeggiare tutti insieme la vittoria al termine del match e per la salvezza "manca ancora qualche punto ma siamo sicuri di poterli fare perché giochiamo sempre per vincere. Con questo spirito è impossibile fermarci. Ora sto bene e non vedevo l'ora di riprendere a giocare".

E Simone Pepe per alcuni è stato il migliore in campo, ma per lui non c'è stato un migliore in campo perché tutta il collettivo ha giocato bene: "Nel primo tempo siamo stati arrembanti e potevamo chiudere la partita con 2 o 3 gol di scarto. Nel secondo siamo stati intelligenti. Dopo il rigore sbagliato potevamo subire un contraccolpo e invece siamo stati in partita fino alla fine. Ora abbiamo 38 punti, ma non ci vogliamo fermare". E sul suo futuro, Pepe ha rivelato di avere un accordo verbale per rimanere nel Chievo.

E nonostante la sua rete sia stata decisiva, Meggiorini ritiene decisiva la prestazione della squadra: "Abbiamo avuto opportunità per fare due o tre gol, Viviano ha fatto miracoli. Siamo stati bravi a resistere, perché dopo il rigore sbagliato loro avevano preso coraggio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento