Lazio - Hellas Verona, le probabili formazioni | Delneri: "Andiamo a Roma per vincere"

Il tecnico gialloblu vuole tornare con i tre punti dalla trasferta laziale: assente Marrone per squalifica, al centro giocherà Greco, con Gilberto che dovrebbe prendere il posto dell'infortunato Albertazzi

L'Hellas Verona scenderà in campo, allo stadio Olimpico, alle 20.45 di giovedì contro la Lazio, nella sfida valida come venticinquesima giornata del campionato di serie A. 
Il pareggio per 0-0 ottenuto sabato contro il Genoa, ha confermato la stagione altalenante della squadra di Pioli, che staziona al nono posto in classifica a sette punti dal sesto posto. Se vogliono continuare a sperare in un piazzamento europeo, i laziali sono costretti a vincere per non perdere ulteriore terreno e per ritrovare quelle sicurezze che spesso sono mancate durante il campionato. 
La vittoria sfumata contro l'Inter ha mostrato ancora una volta la volontà dei gialloblu di combattere per il miracolo-salvezza. I ragazzi di Delneri però, se vogliono muovere la classifica, hanno un solo risultato utile, la vittoria. Un'altra divisione della posta infatti non sarebbe molto utile per la disperata rincorsa al quart'ultimo posto: solamente i tre punti (e qualche risultato a favore dagli altri campi) potrebbero avvicinare ulteriormente le dirette concorrenti. 

I PRECEDENTI - Le due formazioni si sono scontrate allo stadio Olimpico per 20 volte, con un bilancio nettamente a favore dei padroni di casa, che per 11 volte si sono aggiudicati il match, 7 invece i pareggi e 2 le vittorie ospiti. L'Hellas non espugna il campo romano dalla stagione 1984-1985, quando la partita fu decisa dall'autorete di Padovini. All'andata fu la Lazio a vincere per 2-1 al Bentegodi, mentre nella passata stagione i biancocelesti s'imposero per 2-0. 

QUI LAZIO - Noi abbiamo un unico imperativo, quello di vincere. Sappiamo che il Verona sta molto bene e verrà a Roma per metterci in difficoltà ma i miei ragazzi, malgrado i risultati non siano stati sin qui quelli attesi, credono nell'Europa e ci serve una vittoria. Manderemo in campo la migliore possibile. Candreva è a disposizione, vedremo se giocherà. Biglia sta bene ed ha bisogno di scendere in campo per ritrovare il ritmo, ci sarà. Futuro? Resto basito nel leggere certe cose. Mancano ancora quattordici gare alla fine del campionato e non è giusto trarre ora delle conclusioni. A fine stagione vedremo e io credo fermamente che questa squadra può arrivare in Europa. Adesso pensiamo solo a migliorare la nostra classifica". Pioli sa di avere a disposizione un solo risultato per portare i suoi nella prossima Europa League e intende giocarsi al meglio le sue carte. Oltre agli infortunati Basta, De Vrij, Radu, Khisna, Bisevac, Morrison e Onazi, il tecnico non avrà a disposizione lo squalificato Parolo, ma ritrova Biglia che torna in mezzo al campo. In difesa Hoedt e Mauricio dovrebbero comporre la coppia centrale, con Lulic e Konko ai lati, mentre in attacco Keita e Candreva supporteranno la punta centrale Matri. 

QUI HELLAS VERONA - "Come sta la squadra? I ragazzi hanno acquisito consapevolezza e i risultati utili danno forza, stimoli ed energie. Abbiamo risorse importanti, anche il fattore mentale sarà fondamentale oltre a quello fisico, vediamo un lumicino sempre acceso che ci permette di sperare.La formazione di domani? In attacco giocheranno Toni e Pazzini. A centrocampo, al posto di Marrone, giocherà Greco. Furman diventerà un calciatore importante in futuro, ma ora deve crescere dal punto di vista fisico e abituarsi alla realtà italiana. Chi a sinistra al posto di Albertazzi? Vedremo, le alternative comunque ci sono. Fares? Sono le qualità che fanno la differenza, non l'età. Wszolek? E' cresciuto anche lui insieme alla squadra, ha la velocità giusta per fare bene in fase offensiva e difensiva in un determinato ruolo. Andiamo a Roma per vincere? Questo dovrà essere il nostro atteggiamento in ogni campo. Non abbiamo tempo per fare calcoli". Delneri ci crede e incita i suoi a seguirlo per raggiungere il sogno di un'impresa. Ma per la partita di Roma il tecnico dovrà rinunciare a Marrone, fermato dal giudice sportivo, e a Souprayen, Viviani, Rebic, Siligardi e Albertazzi, fermi ai box. I cambiementi rispetto alla sfida contro l'Inter quindi dovrebbero vedere Pisano spostato a sinistra, con Gilberto esterno basso a destra e Greco a centrocampo. Fares potrebbe quindi essere confermato nell'undici titolare, con Emanuelson in panchina che scalpita e Romulo che non ha ancora i 90 minuti nelle gambe. 

ARBITRO - Andrea Gervasoni di Mantova. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento