Juventus - Chievo Verona, le probabili formazioni | Di Carlo: «Vogliamo fare l’impresa»

Consapevole del livello di difficoltà della sfida dello Stadium, l'allenatore clivense vuole giocarsi le proprie carte per provare a fermare la corsa dei Campioni d'Italia verso l'ottavo titolo consecutivo

Domenico Di Carlo - Foto di repertorio

La Serie A ritorna in campo dopo la pausa invernale e il Chievo Verona è chiamato subito ad una sfida proibitiva: nella prima giornata del girone di ritorno infatti, alle 20.30 di lunedì 21 gennaio, affronterà la Juventus sul campo dell'Allianz Stadium. 

La formazione di Allegri insegue l'ottavo Scudetto consecutivo e nell'ultimo posticipo cercherà la diciottesima vittoria del suo campionato, per non lasciare punti per strada e alimentare le speranze degli avversari, il più vicino a 9 lunghezze di distanza, così da potersi concentrare poi sull'altro obiettivo stagionale: la Champions League. 
Dopo aver visto respinto il ricorso contro la penalizzazione, il club della diga è rimasto ultimo in classifica, con il quart'ultimo posto lontano 8 punti. Consapevole del coefficiente di difficoltà dell'impres, Di Carlo va allo Stadium alla ricerca di una grande prestazione che porterebbe nuova linfa alla sua formazione. 

I PRECEDENTI - Sono 15 i precedenti tra le due formazioni in Serie A sul terreno di gioco dei bianconeri, dove i clivensi non sono mai riusciti a fare bottino pieno. Ben 11 infatti le vittorie dei padroni di casa, mentre in 4 occasioni la sfida è finita in pareggio.

QUI JUVENTUS - Privo di Pjanic, Betancour, Mandzukic, Cuadrado e Barzagli, e con Benatia da valutare, Massimiliano Allegri potrebbe concedere un turno di riposo a Chiellini e Cancelo, schierando Rugani e De Sciglio con Bonucci e Alex Sandro, mentre in porta dovrebbe esserci Perin. Viste le assenze, sembrano obbligate le scelte a centrocampo di Khedira, Emre Can e Matuidi. In attacco ci sarà sicuramente Cristiano Ronaldo, che dovrebbe essere affiancato da Dybala e Bernardeschi. 

QUI CHIEVO VERONA - «Voglio coraggio. Noi andremo a Torino per fare punti. Per fare una grande partita. Vogliamo fare l’impresa. Da quando sono arrivato, ho lavorato molto sulla testa dei ragazzi. Dipendiamo solo da noi stessi: tocca a noi trovare energie, forza e coraggio per andare a battagliare ovunque.
Out i soliti, Cacciatore e Pucciarelli. Vedremo quali saranno le condizioni di Barba. Per il resto, la formazione ce l’ho bene in mente.
Io non c’ero ma la Juventus non è la stessa dell’andata. Penso sia più forte. Affrontiamo una grande squadre con un grande allenatore che è anche un amic: Allegri. Sicuramente è un grande tecnico, gli auguro di vincere la Champions League.
Ci aspettavamo i punti indietro, questo non è accaduto ma è un motivo in più per fare ancora meglio. Deve essere da stimolo. Non voglio sentire punti e classifica. Voglio solo combattere. Non voglio alibi da nessuno in questo momento. Testa libera e voglia di fare bene sempre».
Così Di Carlo in vista del match dello Stadium. Privo di Seculin, Cacciatore e Obi, il tecnico dovrà quindi valutare le condizioni di Barba. Probabile quindi che davanti a Sorrentino la linea difensiva sia composta da Depaoli, Bani, Rossettini e Jaroszynski, mente a centrocampo Hetemaj e Kiyine affiancheranno Radovanovic. In attacco Stepinski e Meggiorini dovrebbero giocasi una maglia vicino a Pellissier, con Giaccherini che agirà dietro le due punte. 

ARBITRO - Marco Piccinini di Forlì. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

Torna su
VeronaSera è in caricamento