L'Hellas trova «il giusto atteggiamento. Ora dobbiamo ripeterci in casa»

Soddisfatto Fabio Grosso dopo la vittoria di Perugia, ma il tecnico non vuole vedere proprio ora cali di concentrazione e spera di poter recuperare al più presto gli infortunati

 

Due partite, due vittorie e altrettante ottime prestazioni. Dopo la crisi vissuta all'inizio di questo 2019, che ha messo in serio pericolo la panchina dello stesso allenatore, l'Hellas Verona sembra aver risolto i propri problemi di gioco e forse anche di mentalità, che ne hanno caratterizzato buona parte della stagione. 
Più fluida ed incisiva, la manovra dei gialloblu si è fatta più imprevedibile per gli avversari, portando benefici anche alla fase difensiva, messa meno sotto pressione e anche più ordinata. Ora la squadra allenata da Fabio Grosso dovrà riuscire a dare continuità a questo momento, che l'ha portata a ridosso della vetta della classifica.
Ed infatti, al termine della gara, lo stesso tecnico si è detto soddisfatto della partita dei suoi, ma proprio adesso non vuole vedere cali di concentrazione, per continuare ad inseguire l'obiettivo. 

Oggi è stata bella partita sotto tutti i punti di vista: quando hai il giusto atteggiamento, l'impatto nei duelli e la personalità di andare a prendere l'avversario a tutto campo allora viene anche il gioco. Penso che questa sia una vittoria ampiamente meritata. Risultato spartiacque? Dobbiamo rimanere con i piedi per terra, dobbiamo essere soddisfatti per ciò che abbiamo fatto oggi ma continuare a essere ambiziosi cercando sempre di più da noi stessi. Adesso dovremo ripeterci in casa, dopo la grande prestazione di oggi. Penso che i tifosi che sono venuti in trasferta siano orgogliosi di questo gruppo. La classifica? Non mi piace stare a guardarla, preferisco commentare la prestazione di oggi che è stata di livello molto alto: prima della gara ci eravamo detti di essere in un momento difficile dal punto di vista dei giocatori a disposizione ma che c'erano anche ragazzi in grado di fare una prestazione come quella che poi si è vista. Mi auguro di recuperare quanto prima gli infortunati, perché questo gruppo ha bisogno di tutti. Sofferenza negli ultimi minuti? È vero, ma sarebbe ingeneroso soffermarsi sugli ultimi cinque minuti perché oggi c'è da essere orgogliosi di questi ragazzi: era difficile venire a Perugia e fare ciò che siamo stati in grado di fare. Bianchetti e Henderson? Liam lo conosco dallo scorso anno, ha delle qualità importanti, non ha mai mollato e si è allenato sempre in maniera propositiva e se hai queste caratteristiche poi vieni premiato. Matteo ha passato un momento duro, che l'ha fatto riflettere e che gli ha fatto capire ancor più quanto sia bello giocare a calcio. 

Messo in disparte per qualche partita dopo alcune prestazioni sotto tono, Liam Henderson nelle ultime due partite è tornato a giocare su ottimi livelli, siglando venerdì sera la rete del raddoppio, al termina di una bella azione corale. 

La vittoria di questa sera? Oggi siamo stati molto bravi e sono molto contento di aver trovato il gol. Abbiamo fatto un ottimo lavoro e una grande partita. Una delle migliori prestazioni in queste stagioni? A maggior ragione perché contro il Perugia in casa loro non è facile, ma oggi si è visto il lavoro di squadra. Determinante con il gol? Io cerco di lavorare sempre al meglio in allenamento e quando si fa questo arrivano momenti come questi, con il gol, una grande partita e la vittoria, che è la cosa più importante. L'azione della rete? È stata molto bella, quando il pallone è arrivato vicino a Di Carmine io gli ho urlato 'Lascia! Lascia!' e lo stesso quando è passata vicina a Lee, poi un tocco e gol: abbiamo fatto veramente una bella azione. Il momento in cui ho giocato meno? Io cerco di impegnarmi sempre in allenamento, se rimango in panchina rispetto le scelte del mister, è una persona che stimo molto così come tutto lo staff, ma se gioco cerco di dare sempre il massimo. Il Verona si è rimesso in corsa? Abbiamo fatto bene nell'ultimo periodo, ma la testa deve andare solo alla prossima contro l'Ascoli ora. 

Anche Grosso ha ricordato il momento difficile e l'infortunio che ha tenuto a lungo ai box Matteo Bianchetti, che ora sembra essersi lasciato tutto alle spalle, conquistando la fascia da capitano del suo Verona e andando anche a rete allo stadio Curi, con l'incornata che ha portato i gialloblu in vantaggio. Ecco le sue parole rilasciate a Dazn. 

La rinascita dopo gli infortuni? Sono contentissimo, erano settimane che mi allenavo con il mister in seconda per fare questo gol e sono felice di averlo fatto e aver portato a casa tre punti importantissimi. Questa rete la dedico alla mia ragazza che mi è stata tanto vicina nei momenti difficili. La vicinanza del gruppo nella difficoltà? Sono stati tutti fantastici, sia i compagni dell'anno scorso che quelli di quest'annno. Mi sono stati tanto vicini, società, tifosi e tutta la città, spero di ripagare con gol e prestazioni la loro gratitudine. Una vittoria da grande squadra nonostante gli indisponibiil? Dobbiamo cercare di soffrire meno nella parte finale, ma ci può stare perché abbiamo incontrato una squadra difficile che in casa fa sempre molto bene. Siamo stati bravi, è vero avevamo tanti indisponibili, ma questa vittoria dimostra che c'è una rosa lunga e tutti sono forti e importanti: oggi l'ha dimostrato anche chi ha giocato di meno. Il Verona si è ripreso? Ci siamo detti che se volevamo raggiungere qualcosa di importante tutti dovevamo fare qualcosa in più e caratterialmente abbiamo tirato fuori quel qualcosa in più che prima non avevamo. Ci siamo sempre allenati al massimo ma mancava una scintilla che forse abbiamo raggiunto. La situazione in classifica? Vederci là aiuta, anche se sappiamo di avere due gare in più, ma aiutano molto le prestazioni. Quattro vittorie nelle ultime cinque partite è un rullino importante e dobbiamo continuare così. Sappiamo che non si possono vincere tutte da qui alla fine, ma noi proveremo a portare a casa più punti possibili.

La prossima sfida per i gialloblu, sarà quella che andrà in scena sabato 16 marzo al Bentegodi, dove affronteranno l'Ascoli alle 18. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Picchiato un 60enne per il suo Rolex: rapinatori traditi dalla tosse

  • Cronaca

    Suicidio di un imprenditore truffato: Le Iene fanno visita all'avvocato Allegrini

  • Cronaca

    Evasione e false immatricolazioni di auto di lusso: 25 casi nel Veronese

  • Attualità

    Protesta social contro il Congresso delle Famiglie, #manonellamano

Torna su
VeronaSera è in caricamento