Hellas Verona - Salernitana 2-0 | Pazzini e Luppi colpiscono: Gialloblu soli in vetta

Con una rete per tempo, la formazione di Fabio Pecchia supera i granata allo stadio Bentegodi, al termine di una partita comunque complicata. Il club di via Belgio mette così tre lunghezze fra sè e il Frosinone

L'Hellas Verona torna alla vittoria nella ventitreesima giornata del campionato di Serie B, superando al Bentegodi la Salernitana con il risultato di 2-0.

L'approccio alla partita è sembrato quasi timido da parte degli uomini di Pecchia, forse preoccupati dalla possibilità di lasciare troppi spazi agli uomini di Bollini, aggressivi e ben schierati sul terreno di gioco. In questa prima fase, dove entrambe le formazioni si sono studiate, l'Hellas si è spesso affidato al lancio lungo rinunciando al fraseggio a centrocampo, cercando le sponde di Pazzini o la corsa di una delle ali: espediente che però, in buona parte dei casi, non ha dato i frutti sperati. Il primo quarto d'ora quindi è trascorso senza particolari occasioni, con i campani che hanno piano piano preso coraggio, rischiando poi di andare in vantaggio con il tiro-cross di Busellato. Alla prima vera occasione però ci ha pensato il solito Pazzini, bravo a recuperare la sfera sulla trequarti avversaria dopo una corta respinta della difesa e a lanciare l'azione chiusa dal suo colpo di testa. Ma la rete non è bastata a destare gli scaligeri, ancora poco brillanti, mentre gli ospiti hanno provato ad affacciarsi dalle parti di Nicolas senza però ottenere grandi risultati. Negli ultimi dieci minuti della prima frazione il Verona ha alzato il baricentro, cercando anche di colpire in contropiede quando i granata si buttavano in avanti alla ricerca del pareggio. Il risultato però non è cambiato e l'arbitro ha spedito tutti negli spogliatoi. 
Più gradevole il secondo tempo, con la Salernitana che ha aumentato l'intesità per cercare di rimettere in equilibrio la partita e i gialloblu che non si sono tirati indietro. Così prima Della Rocca ha sciupato una ghiottissima occasione per firmare la parità e Luppi invece poco dopo non ha sbagliato, siglando il raddoppio con un pregevole tiro a giro sul palo lontano. Un gol che non è bastato a smorzare le velleità di Rosina e soci, con la partita che minuto dopo minuto è diventata sempre più avvincente, grazie ai continui ribaltamenti di fronte e a qualche intervento al limite del regolamento. Nicolas a venti dalla fine è stato chiamato ad un bel intervento per respingere il tiro-cross di João Silva, poi gli errori commessi da una parte e dall'altra hanno limitato il numero di occasioni, mentre i gialloblu cercavano di gestire il possesso e colpire in contropiede una Salernitana arrembante. Nel finale poi è stato ancora il portiere scaligero a prendersi la scena sulla bordata di Perico e sullala conclusione di Vitale, mentre Pazzini ha sparato su Gomis e Romulo sprecato un contropiede interessante.

Finisce 2-0 grazie alla praticità dell'Hellas Verona, in grado di arginare gli avversari e di punirli non appena possibile. I gialloblu tornano quindi soli in testa alla classifica, con tre punti sul Frosinone e quattro sulla Spal, e venerdì sera al Bentegodi arriva il Benevento.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'11 al 13 ottobre 2019

  • La "pacchia" è finita in tangenziale Nord a Verona: entra in funzione il nuovo autovelox

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

  • Camion sfonda il guard rail: traffico in tilt in autostrada e tangenziale

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

Torna su
VeronaSera è in caricamento