Hellas Verona - Roma, probabili formazioni | Torna Veloso in mediana

I gialloblu non partono favoriti nella sfida contro un avversario che sta lentamente recuperando i suoi giocatori infortunati

Veloso e Zaccagni, i due potrebbero essere in campo insieme contro la Roma (Fermo immagine video Youtube)

La velocità dell'attacco e l'aggressività della difesa. Sono queste le caratteristiche dell'Hellas Verona temute dall'allenatore della Roma Paulo Fonseca. Verona e Roma si affronteranno domani sera, 1 dicembre, alle 20.45 al Bentegodi per la 14esima giornata del campionato di Serie A.

Tre vittorie e due sconfitte nelle ultime cinque gare per l'Hellas Verona, quattro vittorie ed una sconfitta per la Roma. Si affrontano dunque due squadre con un buon rendimento recente e che dopo la sosta del campionato sono subito partite con un successo.
Le statistiche, però, sorridono poco all'Hellas Verona contro i giallorossi. L'ultima vittoria scaligera contro la squadra della capitale risale al '96 e da allora la Roma ha vinto 10 scontri diretti contro l'Hellas su 15 gare disputate. Lentamente, poi, al gruppo di Fonseca si stanno riaggregano i giocatori in uscita dall'infermeria. Ed anche per questo i pronostici vedono come poco probabile un successo gialloblu.

L'allenatore dell'Hellas Verona Ivan Juric però non guarda ai pronostici. Lui guarda solo alla sua squadra, la quale al momento sta ottenendo degli ottimi risultati e si mantiene ad una buona distanza dalla zona retrocessione. «Siamo contenti sia del lavoro che stiamo facendo, sia del bottino di punti sin qui ottenuto - ha detto Juric - Ci auguriamo di continuare così, ma dobbiamo rimanere umili, attenti e concentrati in ogni partita».
Per quel che riguarda la formazione, Juric è rimasto molto abbottonato. Di sicuro non ci sarà Kumbulla, mentre a centrocampo tornerà disponibile Veloso. In attacco dovrebbe essere riconfermato Di Carmine, forse in coppia con Salcedo oppure da solo con Verre e Zaccagni a sostegno.
Dall'altra parte, Fonseca è contento di avere l'imbarazzo della scelta, soprattutto nel ruolo di laterale destro dove sono in tre per una maglia da titolare: Florenzi, Spinazzola e Santon. Mkhitaryan potrebbe entrare a partita in corso a centrocampo, mentre in difesa sarà confermata la coppia di centrali formata da Smalling e Mancini. Nella mediana sono fuori Cristante e Pastore ed in avanti non ci sarà lo squalificato Zaniolo. Dovrebbe esserci dunque spazio per Diawara in coppia con Veretout davanti alla difesa, mentre dietro all'unica punta Dzeko dovrebbero esserci Kluivert, Pellegrini e Under.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento