Hellas Verona - Brescia, probabili formazioni | Juric: «Pressiamo aggressivi»

Il tecnico gialloblu recupera Dawidowicz ma potrebbe tenerlo fuori nel derby del Garda. Davanti potrebbe esserci spazio per Verre insieme a Zaccagni dietro a Di Carmine

Una rete di Faraoni in una recente sfida tra Hellas Verona e Brescia (Fermo immagine video Youtube)

È dal 2001 che Hellas Verona e Brescia non si affrontano a Bentegodi in Serie A, ma da allora il derby del Garda si è ripetuto più volte. Le ultime, nella scorsa stagione, quando veronesi e bresciani si sono scontrati in Serie B. Dopo quelle sfide, le due società hanno vissuto momenti molto differenti. Il Brescia ha conquistato la promozione nel massimo campionato senza passare dai playoff, ma ha un po' sofferto in questa prima parte del campionato. L'Hellas ha dovuto lottare fino all'ultimo per tornare in Serie A, ma ha avuto un inizio migliore rispetto agli avversari. Tanto che le panchine dei due tecnici hanno temperature differenti e a scottare di più è quella bresciana di Eugenio Corini.

Hellas Verona e Brescia si affronteranno domani, 3 novembre, alle 15 e l'arbitro sarà Maurizio Mariani della sezione di Aprilia. L'allenatore gialloblu Ivan Juric, nella conferenza stampa di presentazione del match, ha annunciato il recupero di Dawidowicz e Veloso. La lista degli squalificati è vuota e quindi gli unici che non saranno a disposizione dovrebbero essere i soliti Badu, Bessa, Tupta e Bocchetti. Juric non dovrebbe cambiare disposizione tattica, optando sempre per il 3-4-2-1. Ma più della tattica, il tecnico ha chiesto ai suoi di non modificare lo stile di gioco. «Cercheremo di imporre il nostro modo di giocare, che è fatto di pressing e aggressività, ma stando attenti a non cadere in inutili nervosismi - ha dichiarato Juric - Non dobbiamo farci condizionare dall'importanza del match».
Anche per Corini non ci sono squalificati e dovrebbero essere solo due gli assenti per infortunio: Tremolada e Dessena. Difficile prevedere come si disporrà tatticamente la formazione ospite. Le incognite sono la difesa, che potrebbe essere a tre o a quattro, e la trequarti dove potrebbe agire l'ex Romulo come trequartista alle spalle di Balotelli e Donnarumma che pare l'unica certezza tra le rondinelle.

Queste le probabili formazioni:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

Torna su
VeronaSera è in caricamento