Hellas Verona - Bologna, probabili formazioni | Juric: «Fare di tutto per il risultato»

I gialloblu tornano in Serie A e all'esordio trovano un avversario emotivamente carico, perché i felsinei daranno il massimo per regalare una vittoria al loro tecnico Mihajlovic, malato di leucemia

Ivan Juric (Fermo immagine video Hellas Verona Channel)

Un intreccio di tecnica ed emotività. Sarà questa la sfida di domani, 25 agosto, tra Hellas Verona e Bologna. La prima giornata del campionato di Serie A per i gialloblu si gioca al Bentegodi e il fischio d'inizio alle 20.45 lo darà l'arbitro Giua di Olbia.
Gli avversari dei veronesi saranno i rossoblu di Sinisa Mihajlovic, il tecnico che proprio questa estate ha scoperto di avere la leucemia e che ha deciso di curarsi senza smettere di allenare la sua squadra. Il suo collaboratore Emilio De Leo ha chiesto al gruppo di strappare i tre punti all'Hellas, per poterli dedicare subito al mister malato. L'emotività quindi potrebbe essere un fattore determinante nella sfida di domani, anche se il mister gialloblu Ivan Juric ha dichiarato: «Non so quanto possa influire sulla prestazione, ma l'importante è che Mihajlovic esca da questa battaglia e il resto conta meno».

Ma il Bologna non è un avversario difficile per il Verona solo dal punto di vista emotivo. Juric, infatti, ha descritto quella gialloblu come una squadra con tanti punti forti e pochi punti deboli. Ed è ovvio che l'Hellas dovrà fare di tutto per sfruttare a proprio vantaggio le debolezze dell'avversario, per festeggiare il ritorno in Serie A con un bel risultato. 

L'Hellas Verona che scenderà in campo domani non sarà tanto diverso da quello che ha giocato in Coppa Italia. «Solo qualche cambio - ha detto Juric - Ma punterò su chi ha assimilato meglio le nostre caratteristiche e chi le ha acquisite durante il lavoro di queste settimane. Noi dobbiamo cercare di arrivare un po' ovunque, a livello tecnico, di gioco, di combattimento o compattezza. Dobbiamo fare di tutto per arrivare al risultato e dobbiamo farlo sempre».
Subito convocati i nuovi acquisti Amrabat, Adjapong, Verre e Tutino, anche se si sono uniti da poco al gruppo. Fuori invece Bessa, ufficialmente per un infortunio. Convocato anche Pazzini, anche se giudicato non in condizione ottimale dalla staff di Juric. In difesa, non sono stati ancora sciolti i dubbi sulle presenze di Kumbulla, Empereur e Dawidowicz, mentre a centrocampo è in crescita Henderson.

Diversi gli indisponibili tra i gialloblu, oltre a Bessa. Juric deve rinunciare a Bocchetti, Crescenzi e Badu per infortunio e agli squalificati Di Carmine e Vitale.
Il Bologna ha recuperato Dzemaili, ma potrebbe non schierarlo tra i titolari. Tra gli infortunati resta il nuovo acquisto Jerdy Schouten, mentre nessuno è squalificato.
Queste le probabili formazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

Torna su
VeronaSera è in caricamento