Verona Rugby inconsistente, in casa delle Fiamme Oro sconfitta per 68-14

L'allenatore dei veronesi Zanichelli: «Gli abbiamo completamente regalato i primi 40 minuti placcando poco o nulla e riuscendo ad avere ancora meno palloni giocabili»

Una fase di gioco della partita tra le Fiamme Oro e il Verona Rugby (Fonte foto: sito Verona Rugby)

Giornata da dimenticare ieri, 18 novembre, per il Verona Rugby che tra le mura della caserma Gelsomini di Roma, nell'ottava giornata di Top 12, incassa una sconfitta per 68-14 ad opera delle Fiamme Oro.

Fischio d'inizio ed è subito la squadra di casa ad attaccare. Ad aprire le danze è la meta di Ambrosini, con trasformazione annessa, che già dopo due minuti smuove il tabellone con i primi 7 punti per i romani. Poco tempo dopo sono ancora i giocatori in maglia cremisi a schiacciare l'ovale oltre la linea, prima con Zago, poi con De Marchi. Entrambe le mete trasformate con grande precisione da Ambrosini. A metà primo tempo Verona batte un colpo e cerca di sfruttare i pochi palloni disponibili in attacco, ma senza grande successo. E così le Fiamme Oro vanno in meta altre quattro volte e chiudono il primo tempo sul 49-0.
Al rientro dagli spogliatoi è ancora la formazione di casa a rendersi protagonista con D'Onofrio che marca una bella meta frutto di una grande galoppata sulla fascia. Verona non molla e intorno a 50' va in meta con Tommaso Cruciani. McKinney trasforma e il punteggio si porta sul 56-7. Cornelli e Seno spengono ogni speranza di rimonta veronese con le ultime due mete delle Fiamme Oro che al fine gara concedono una seconda segnatura agli antracite con Mortali, che poi s'incarica e realizza la trasformazione.
Il risultato finale è di 68-14 e con la vittoria del Valsugana sul Viadana, il Verona Rugby ora è anche ultimo in classifica. Il prossimo match sarà sabato 1 dicembre alle 15 al Payanini Center di Verona. L'avversario dei veronesi sarà proprio il Valsugana.

Abbiamo completamente regalato alle Fiamme Oro i primi 40 minuti placcando poco o nulla e riuscendo ad avere ancora meno palloni giocabili - ha commentato l'allenatore del Verona Rugby Zanichelli - Nel secondo tempo siamo riusciti a fare qualcosa di più, ma in generale siamo stati inconsistenti. Dobbiamo cambiare completamente registro, questo è certo. Loro non hanno rubato niente, questo è il risultato che ci siamo guadagnati sul campo. Hanno dimostrato di essere una squadra superiore a noi sotto diversi punti di vista e il risultato parla chiaro.

Fiamme Oro Rugby - Verona Rugby  68-14

Fiamme Oro Rugby: D'Onofrio G.; Marinaro, Gabbianelli (47' Seno), Forcucci, Cornelli; Ambrosini (62' Valsecchi), Parisotto (59' Masato); De Marchi, Cristiano (59' Favaro), Bianchi; Caffini (41' Fragnito), D'Onofrio U.; Nocera (44' Iacob), Moriconi (51' Kudin), Zago (44' Iovenitti). All. Guidi.

Verona Rugby: Mortali; Cruciani, Conor, Quintieri, Zanon (63' Costantinescu); McKinney (67' Geronazzo), Mariani (44' Di Tota); Zanini, Salvetti (cap.), Zago; Signore, Montauriol (73' Riccioli); Cittadini (63' Girelli), Delfino (44' Silvestri), D'Agostino (44' Rizzelli). All. Zanichelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento