La Calzedonia Verona sistema il reparto centrali con Enrico Cester

«Quando è arrivata la proposta di Verona non ci ho pensato due volte - ha commentato il giocatore -. Sono orgoglioso di vestire questi colori e sono certo che faremo grandi cose insieme»

Enrico Cester (Foto Instagram)

La Calzedonia Verona ha sistemato il reparto dei centrali prendendo in prestito dalla Lube Civitanova Enrico Cester.
L'atleta classe '88 è cresciuto nel settore giovanile della Sisley Treviso ed a Civitanova ha vinto la Coppa Italia e lo Scudetto nella stagione 2016/17 e la Champions e un nuovo Scudetto nella scorsa annata.
Cester è anche nel giro della nazionale italiana con cui ha collezionato 40 presenze a partire dal 2013.
«Quando è arrivata la proposta di Verona non ci ho pensato due volte - ha commentato il giocatore - Sono orgoglioso di vestire questi colori e sono certo che faremo grandi cose insieme».

Nel frattempo continua la campagna abbonamenti, con una novità comunicata ieri, 15 luglio, dalla società. Domani, infatti, scade il diritto di prelazione integrale per i vecchi abbonati gialloblu, ma il club ha previsto due nuove giornate per il rinnovo delle tessere, al BluVolley Sporting Club. Venerdì 19 (dalle 9 alle 18) e sabato 20 luglio (dalle 10 alle 16), i tifosi della Calzedonia potranno ancora rinnovare il proprio abbonamento mantenedo lo stesso settore e con una tariffa agevolata.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

Torna su
VeronaSera è in caricamento