Ecco Uribe: "Segno ma so anche difendere. Mi ispiro a Forlan"

Intanto il ds Sartrori ha ceduto il 50% di Andreolli all'Inter ed pronto a chiudere per Pulzetti

Ecco Uribe: "Segno ma so anche difendere. Mi ispiro a Forlan"
Ecco le prime parole da giocatore del Chievo di Fernando Uribe: "Sono un giocatore d'area e mi piace far gol ma quando serve aiuto più che posso anche nel difendere. Spero di adattarmi il prima possibile al gioco e al campionato italiano. Qui è molto diverso rispetto alla Colombia, ma mi impegnerò per dare il massimo al servizio del Chievo. Il miglior attaccante al mondo? Al momento non c'è nessuno più forte di Forlan. Si tratta di un grande attaccante e mi piacciono molto i suoi movimenti".

Il Chievo, che non vince una partita dal 21 novembre scorso, ha un ritmo che in prospettiva lo porterebbe direttamente in serie B. Per questo il direttore sportivo Sartori è molto attivo sul mercato e c'è da credere che in quest'ultima settimana arriveranno altri rinforzi. In particolare pare essere in dirittura d'arrivo l'affare che riguarda il centrocampista offensivo Nico Pulzetti, già dell'Hellas e, ahilui, specialista in retrocessioni. Il ragazzo potrebbe arrivare nell'ambito di uno scambio con Bentivoglio anche se il giocatore del Chievo di andare in Puglia non pare avere proprio una gran voglia.

Sartori non ha ancora abbandonato la pista Paolucci dal momento che il solo innesto di Uribe in attacco potrebbe non bastare. Il dirigente di via Galvani ha anche definito la cessione del 50% del cartellino di Andrello, difensore, all'Inter. Il ragazzo tuttavia concluderà la stagione in gialloblù.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento