Frosinone - Chievo Verona 2-0 | La sblocca Dionisi, raddoppia Paganini

Forse il peggior Chievo visto finora in Serie B. Gialloblu spuntati e senza idee, nel primo tempo tengono bene il campo, ma regalano un rigore ai ciociari. Nella ripresa, qualche miglioramento con l'ingresso di Vignato

(fonte foto: sito Chievo Verona)

Per la prima volta il Chievo Verona perde contro il Frosinone. Una sconfitta giusta, quella arrivata oggi, 10 novembre, allo stadio Benito Stirpe, dove invece i ciociari in questa stagione sono sempre andati a punti. E stasera si sono guadagnati l'intera posta in gioco, offrendo un calcio non spettacolare ma efficace. In questo modo, la squadra di Alessandro Nesta si porta a 17 punti e continua a risalire la classifica dopo un inizio incerto. I veronesi con una vittoria avrebbero potuto raggiungere il secondo posto in graduatoria, ma giustamente restano settimi a 18 punti. Giustamente perché il Chievo Verona di Frosinone è forse il più brutto visto in questo campionato di Serie B. Ovviamente hanno pesato le assenze in attacco di Djordjevic e Meggiorini, i due migliori marcatori dei veronesi, ma questa sera non si è vista neanche l'ombra della squadra bella e propositiva costruita da Marcolini.

Le occasioni da gol sono state poche da una parte e dall'altra, soprattutto nel primo tempo quando le due formazioni sono scese in campo con due moduli speculari: tre difensori, cinque centrocampisti e due attaccanti. Contro il Crotone, questa scelta aveva dato i suoi frutti al Chievo, ma a Frosinone la musica è stata diversa. L'inedita coppia di attaccanti, Rovaglia e Rodriguez, non ha saputo dare il giusto apporto in fase di tessitura delle trame offensive. Obi è sembrato confuso, gli inserimenti delle mezze ali sono mancati e complessivamente tutti gli undici gialloblu si sono mossi con troppa lentezza. Non che i ciociari abbiano offerto una prestazione migliore e lo 0-0 sarebbe stato il risultato più corretto dopo i primi 45 minuti. Decisivo, in negativo, è stato Leverbe che ha regalato il rigore segnato da Dionisi con un intervento scomposto e con le mani in area di rigore. Tra l'altro, finora il Chievo Verona ha perso solo due partite, con Perugia e Frosinone, ed in entrambe sono stati determinanti gli errori di Leverbe.

Nel secondo tempo si è visto un Chievo Verona migliore solo dopo l'ingresso in campo di Vignato e quindi con il conseguente passaggio al 4-3-1-2. Ma, nel frattempo, il Frosinone aveva già raddoppiato con Paganini. I veronesi sono andati vicini alla rete che avrebbe potuto riaprire il match, ma forse non avrebbe avuto tempo e modo per trovare anche il pareggio.

Ora il campionato si ferma per una settimana di sosta. Al Chievo, l'interruzione sarà utile per recuperare gli infortunati e per reintegrare al meglio chi da poco è tornato disponibile, così da poter essere pronti al Bentegodi per la sfida contro l'Entella.

LA CRONACA DELLA PARTITA

Primo tempo

5' Dionisi cerca l'imbucata per Ciano che controlla male e in uscita Semper blocca senza problemi, ma la difesa del Chievo era ben piazzata.
6' Cross di Cotali, Capuano non perde la marcatura di Rodriguez e gli impedisce di colpire di testa, anticipando anche Dickmann.
9' Dionisi si apparecchia un bel tiro da fuori area, ma non trova la porta.
19' Palla persa a centrocampo da Obi, ripartenza del Frosinone che non ne approfitta ma resta in zona d'attacco e su un cross di Beghetto ottiene un calcio di rigore per il tocco di mano in area di Leverbe.
20' FROSINONE IN VANTAGGIO. Dionisi spiazza Semper ed è 1-0.
24' Frosinone vicino al raddoppio. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, cross sul secondo palo dove Dionisi fa la sponda per Ariaudo che (forse in posizione irregolare) calcia di destro ad un metro dalla porta. Riflesso di Semper che ripara in angolo.
37' Rovaglia ci prova in rovesciata su un lancio di Giaccherini respinto dalla difesa ciociara. Il tiro è debole e bloccato da Bardi.
41' Obi sventaglia sulla destra e trova Dickmann. L'esterno prova la soluzione personale e col sinistro trova la porta, ma Bardi para.
45'+2 Calcio d'angolo per il Chievo sul primo palo, Bardi respinge di pugno. L'azione poi sfuma per un fallo di Obi.

Secondo tempo

48' Primo intervento di Bardi nella ripresa. Uscita alta del portiere che blocca il cross in area di Giaccherini.
53' RADDOPPIO DEL FROSINONE. Chievo che prova a schiacciare gli avversari, ma Maiello recupera una palla e guida il contropiede fino alla trequarti avversaria, poi allarga per Ciano che di prima cerca Dionisi. L'attaccante non ci arriva ma la palla sfila sul secondo palo dove si è inserito alla perfezione Paganini che segna il suo terzo gol in questo campionato.
62' Entrato da pochi minuti, Vignato accende subito la luce per il Chievo. Assist per Rodriguez che all'altezza del dischetto calcia a colpo sicuro ma viene murato da Ariaudo.
69' Un errore per parte. Contropiede del Frosinone con Dionisi che pecca di egoismo e Leverbe lo chiude. Il Chievo riparte e si distende con gli avversari scoperti. Giaccherini allarga che per Vignato che crossa sul secondo palo dove Dickmann appoggia per Giaccherini. Sinistro di Giak alto di poco.
74' Azione personale di Novakovich che guadagna il fondo, superando due avversari, ma il suo tiro-cross è bloccato da Semper.
83' Respinta difettosa di Semper su cross di Novakovich, sforbiciata di Paganini ma palla alta.
90' Lampo di Vignato che rapidamente e in poco spazio si libera del proprio marcatore e fa partire un tiro potente e preciso da fuori area. Bardi respinge. 
90'+1 Altro tiro da fuori area di Vignato, altra respinta di Bardi. Poi Bardi si ripete sul tap-in di Rodriguez, ma lo spagnolo era in fuorigioco.

IL TABELLINO

FROSINONE - CHIEVO VERONA 2-0

MARCATORI: Dionisi rig., Paganini.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Paganini, Rohden, Maiello (66', Zampano), Gori (86', Haas), Beghetto; Ciano (57', Novakovich), Dionisi.
A disposizione: Szyminski, Salvi, Krajnc, Vitale, Tribuzzi, Citro, Matarese, Iacobucci, Bastianello.
Allenatore: Alessandro Nesta.

CHIEVO VERONA (3-5-2): Semper; Vaisanen, Cesar, Leverbe (57', Vignato); Dickmann, Segre, Obi, Giaccherini (75', Garritano), Cotali; Rovaglia (51', Ceter), Rodriguez.
A disposizione: Pavoni, Nardi, Esposito, Pucciarelli, Pina Nunes, Frey, Bertagnoli, Brivio, Rigione.
Allenatore: Michele Marcolini.

ARBITRO: Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata.

AMMONITI: Cesar, Garritano, Vaisanen.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento