Chievo frustrato dalla sconfitta con la Samp. "Abbiamo creato tanto"

L'autore del gol Fabrizio Cacciatore: "A livello di occasioni create, è stata la nostra migliore partita. È ovvio che se crei tanto in attacco, rischi di concedere qualcosa in difesa agli avversari"

Cacciatore

Dopo quello contro il Milan, quello contro la Sampdoria. Due risultati identici e purtroppo penalizzanti per il Chievo Verona che nel turno infrasettimanale contro i rossoneri e domenica 29 ottobre in casa dei blucerchiati ha rimediato due sconfitte per 4-1. In classifica restano dunque 15 i punti totalizzati in 11 partite giocate, comunque un buon bottino, utile per mantenere la serenità. Una serenità figlia anche della buona prestazione vista Genova, dove i gialloblu hanno creato tante occasioni senza però riuscire a concretizzarle.

A segnare la rete della bandiera contro la Sampdoria è stato Fabrizio Cacciatore, contento per la segnatura ma non per il risultato finale.

Abbiamo giocato un ottimo primo tempo dove però gli episodi ci sono stati sfavorevoli - ha detto Cacciatore al termine della gara - A livello di occasioni create, è stata la nostra migliore partita. È ovvio che se crei tanto in attacco, rischi di concedere qualcosa in difesa agli avversari e loro sono stati bravi a sfruttare gli episodi. La nostra prestazione è stata migliore rispetto a quella contro il Milan. Purtroppo però torniamo a casa senza punti.

Ci ha provato a segnare contro la Samp, Samuel Bastien, e ha promesso di provarci anche nel prossimo scontro, quello del 5 novembre in casa contro il Napoli.

Sarà una partita difficile perché affrontiamo un avversario forte - ha detto Bastien - Ma noi siamo il Chievo, anche noi siamo una grande squadra, giocheremo davanti al nostro pubblico e vogliamo vincere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

Torna su
VeronaSera è in caricamento