Chievo - Juventus, le probabili formazioni | D'Anna: "Non solo Ronaldo"

L'allenatore gialloblu ha presentato la partita evento dichiarando che la sua squadra vuole mettere in difficoltà i campioni d'Italia in tutti i modi

Vorremmo giocarla a viso aperto, sapendo di dover scalare una montagna grandissima, però si ci andiamo su tutti insieme magari possiamo ottenere qualcosa.

Lorenzo D'Anna, allenatore del Chievo Verona, vuole che la Juventus fatichi tantissimo se vuole conquistare la vittoria nella partita di domani, 18 agosto, alle 18 al Bentegodi. Come dovrà faticare tantissimo il Chievo per non soccombere di fronte ai campioni d'Italia, ulteriormente rafforzati dall'arrivo di Cristiano Ronaldo. Domani, tutti gli occhi degli appassionati di calcio saranno puntati verso lo stadio di Verona, "ma non guarderanno solo la Juve - ha detto D'Anna - Ci saremo anche noi e vogliamo mettere in difficoltà i nostri avversari in tutti i modi".

E tra gli avversari da mettere in difficoltà c'è lui, Cristiano Ronaldo, uno dei calciatori più forti al mondo, la stella che tutti vorranno vedere in campo domani per la prima volta in una sfida ufficiale con la maglia bianconera. E proprio per il richiamo fortissimo che ha questa partita anche per la presenza di Cristiano Ronaldo, la città di Verona ha dovuto predisporre dei piani speciali per la viabilità e la sicurezza in zona Stadio. "Ma se pensassimo solo a Cristiano Ronaldo, perderemmo di vista la qualità immensa che ha tutta la rosa della Juve - ha aggiunto l'allenatore del Chievo Verona - Quindi dovremmo pensare alla Juventus come una grande squadre e al Chievo come una squadra tosta, vera, unita e compatta, che sfiderà Ronaldo e tutto il resto".

A dirigere "tutto il resto" c'è Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero ha dichiarato che Cristiano Ronaldo è "uno stimolo per tutti" e non si è nascosto. "Tecnicamente la Juve è la migliore, ma dovremo dimostrarlo sul campo - ha detto Allegri - La tecnica non basta,  i vogliono agonismo, cuore e passione, che è quello che fa la differenza. E ci vuole equilibrio perché un pensiero troppo positivo abbassa l'energia e uno troppo negativo ti uccide. Contro il Chievo avremo bisogno di intensità e di un buon approccio mentale, anche perché la prima partita di campionato è sempre un punto interrogativo".

Sulle formazioni, i due allenatori non si sono sbilanciati molto. Di sicuro nella Juventus ci saranno Ronaldo, Szczesny, Cancelo, Bonucci, Chiellini e Alex Sandro. Lo ha dichiarato lo stesso Allegri. Più abbottonato invece D'Anna che non sa ancora se darà spazio agli ultimi arrivati in gialloblu, come Barba od Obi. Di sicuro non ci sarà Marchisio nella Juventus perché in questa ultima giornata di calciomercato il giocatore ha rescisso il suo contratto. E di sicuro non ci sarà l'ultimissimo arrivo in casa Chievo Verona, il centrocampista argentino Mauro Burruchaga, figlio del campione del mondo nell'86 Jorge. L'arbitro dell'incontro sarà Fabrizio Pasqua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

Torna su
VeronaSera è in caricamento