Chievo Verona - Fiorentina, le probabili formazioni | «Pronti per la battaglia»

Di Carlo deve tornare a fare punti per continuare ad inseguire l'obiettivo salvezza e recupera Barba e Pucciarelli, mentre Nicolas Frey torna nella lista dei convocati per la sfida del Bentegodi

Mariusz Stepinski - Foto d'archivio

La seconda giornata di ritorno, la ventunesima di Serie A, vede il Chievo Verona ospitare la Fiorentina allo stadio Bentegodi alle 12.30 di domenica 27 gennaio. 

Dopo la sconfitta subita contro la Juventus, il club della diga deve riprendere la propria marcia di avvicinamento alle concorrenti per la salvezza. Sarà dunque importante trovare punti contro i toscani per la formazione di Di Carlo, per ridurre il distacco dal quart'ultimo posto occupato dall'Empoli. 
La zona che porta in Europa League dista cinque lunghezze per la squadra di Pioli, che dopo la pausa invernale è stata fermata in casa dalla Sampdoria sul 3-3. La Viola sbarcherà dunque a Verona con l'intento di trovare la vittoria e avvicinare il traguardo. 

I PRECEDENTI - Per 14 volte le due squadre si sono affrontate sul campo di gioco veronese, con gli ospiti che si imposti in ben 8 occasioni, dimostrando di essere un vero e proprio incubo per i padroni di casa. 3 invece i successi del Chievo e altrettanti i pareggi. 

QUI CHIEVO VERONA - «Per battere una squadra del livello della Fiorentina ci vorrà il miglior Chievo. I ragazzi sono pronti per la battaglia e questo mi da fiducia in vista di domani. Ad oggi la classifica non ci permette di fare calcoli: dobbiamo mettere in campo tutta la rabbia che abbiamo. Il risultato di domani contro la Fiorentina inciderà sia sulla nostra classifica che sul morale. Ma non sul mercato. I convocati? Recuperiamo Barba e Pucciarelli, mentre Nicolas Frey è stato reinserito in lista e domani sarà convocato». 
Queste, in sintesi, le parole di Domenico Di Carlo alla vigilia della sfida del Bentegodi. Con Kiyine e Bani squalificati, mentre Seculin, Cacciatore e Obi sono fermi ai box per infortunio, il tecnico dovrebbe affidarsi a Depaoli e Jaroszyński per il ruolo di terzini, con Tomovic e Rossettini centrali. A centrocampo sono in ballottaggio Leris e Rigoni per completare il reparto insieme a Radvanovic ed Hetemaj, mentre Giaccherini dovrebbe muoversi dietro Pellissier e Stepinski. 

QUI FIORENTINA - «Cambiare marcia è inevitabile se vogliamo avere delle ambizioni, migliorare il campionato scorso. Bisogna fare più punti del girone d’andata, provare a correre velocemente già da domenica.
Dal punto di vista mentale stiamo preparando bene la partita. I numeri del Chievo dall’arrivo di Di Carlo sono cambiati, in casa sono avversari temibili per tutti. Giocano un calcio più propositivo. È una gara con diverse difficoltà. Dovremo essere attenti e tecnicamente precisi. Credo che nella loro testa ci sia la convinzione che devono vincere più partite possibili per potersi salvare. Mi aspetto un Chievo aggressivo.
Per Verona sono tutti a disposizione tranne gli squalificati. Dobbiamo ripartire dalle cose buone viste con la Samp, credo che non abbiamo vinto solo per l’espulsione». 
Questo il riassunto della conferenza stampa di Stefano Pioli in attesa del suo ritorno al Bentegodi, per il quale potrà contare su tutta la rosa, eccezion fatta per Fernandes e Biraghi. Pezzella e Vitor Hugo dovrebbe essere quindi al centro della difesa, con Milenkovic e Hancko sulle fasce. A centrocampo Gerson e Norgaard si giocano la maglia da titolare vicino a Veretout e Benassi, mentre Chiesa e Muriel dovrebbero sostenere il Cholito Simeone. 

ARBITRO - Daniele Chiffi di Padova. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

Torna su
VeronaSera è in caricamento