Il Chievo esce dalla Coppa Italia, il Cagliari vince al Bentegodi per 2-1

Primo tempo con un gol per parte, prima il vantaggio sardo con Cerri e poi il pareggio di Leris. Nella ripresa, da un calcio d'angolo di Joao Pedro decide Pisacane di testa

Leris segna il gol del momentaneo vantaggio del Chievo Verona (Fonte foto: sito Chievo Verona)

Il Chievo Verona è uscito a testa alta dalla Coppa Italia mercoledì 5 dicembre. Lo scontro diretto al Bentegodi contro il Cagliari è stato vinto dai sardi per 1-2 e dunque saranno loro a sfidare l'Atalanta nell'ottavo di finale della coppa tricolore.

Il primo tempo si è chiuso con un gol per parte. A sbloccare il risultato all'ottavo minuto ci ha pensato Cerri. A dare il via all'azione ci ha pensato lo stesso attaccante del Cagliari che a centrocampo ha allargato per il compagno di squadra Faragò e poi è scattato verso l'area di rigore avversario. La difesa del Chievo non ha aggredito Faragò che ha avuto campo per correre e soprattutto tempo per guardare il taglio in area di Cerri e per servirlo. Rossettini e Tanasijevic non hanno chiuso e Cerri in scivolata ha battuto Semper. I gialloblu ci hanno messo un quarto d'ora per entrare in partita, soprattutto grazie ad un cambio tattico: Giaccherini e Kiyine si sono invertiti i ruoli e con Giaccherini dietro alle due punte i veronesi hanno iniziato a giocare molto meglio. Il Cagliari, prima di subire il pareggio, era riuscito a raddoppiare con Dessena che ha deviato in porta un assist di testa di Andreolli su cross da calcio d'angolo. La posizione di Dessena però era irregolare. Si è giunti al 18' e al bellissimo controllo di Giaccherini che si è smarcato sulla trequarti e ha servito un Leris lasciato solo in area dagli avversari. Il franco-algerino si è sistemato bene il pallone sul destro e con un potente diagonale ha superato Rafael. Il gol ha dato fiducia al Chievo Verona, che con Stepinski di testa è andato vicino al gol del vantaggio su cross di Tanasijevic. Il tentativo del polacco però è stato impreciso. Poi, un testardo Leris è riuscito a guadagnare il fondo campo e a crossare per Kiyine che più o meno all'altezza del dischetto ha colpito al volo sfiorando il palo. E ancora Djordjevic, su un lancio lungo, con un potente sinistro ha impegnato Rafael. Nel finale del primo tempo è stato però Semper a doversi superare, prima su Farias e poi su una punizione di Faragò.
Nel secondo tempo, il Cagliari ha giocato meglio ed è riuscito a portarsi a casa la vittoria. Ci ha provato subito con Cigarini da calcio di punizione, ma Semper ha deviato in angolo. Poi una bella ripartenza di Barella ha dato modo a Faragò di servire Farias in area e ancora una volta Semper si è dovuto allungare per spingere il pallone fuori. Dal calcio d'angolo successo Dessena ha sfiorato la sfera di testa indirizzandola verso il secondo palo, senza però centrare il bersaglio. Il Chievo del secondo tempo è tutto in un contropiede di Giaccherini che ha servito in profondità Djorjdevic, ma l'attaccante gialloblu ha tirato fuori. La rete del Cagliari è arrivata al 67' sugli sviluppi di un calcio d'angolo guadagnato da Joao Pedro. Dalla bandierina ha battuto proprio Joao Pedro, Faragò sul primo palo ha prolungato di testa e nell'area piccola Pisacane ha colpito di testa segnando il gol partita e dedicandolo a Lucas Castro, giocatore del Cagliari ed ex gialloblu, fermato da un brutto infortunio. Solo nel finale, il Chievo ha seriamente impegnato Rafael. All'82', un cross lungo di Kiyine è stato raccolto da Depaoli che di testa ha impattato bene, ma il portiere ospite gli ha negato il gol. E all'ultimo secondo un colpo di testa di Grubac ha fatto la barba al palo.

CHIEVO VERONA - CAGLIARI   1-2

MARCATORI: 8' Cerri, 18' Leris, 67' Pisacane.

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Semper; Cacciatore, Cesar, Rossettini, Tanasijevic (55' Depaoli); Giaccherini, Rigoni (55' Burruchaga), Leris; Kiyine; Stepinski, Djordjevic (70' Grubac).
A DISPOSIZIONE: Kaleba, Jaroszynski, Radovanovic, Juwara, Bertagnoli, Karamoko, Pucciarelli, Caprile.
ALLENATORE: Di Carlo.

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael; Pisacane (85' Srna), Andreolli, Romagna, Pajac (78' Padoin); Cigarini, Dessena, Faragò; Barella; Cerri, Farias (65' Joao Pedro).
A DISPOSIZIONE: Ceppitelli, Klavan, Ladinetti, Bradaric, Pavoletti, Verde, Doratiotto, Cragno, Aresti.
ALLENATORE: Maran.

ARBITRO: Luigi Nasca.

AMMONITI: Rigoni, Farias, Cesar, Romagna, Rossettini.

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ubriaco alla guida, senza assicurazione e patente: 20 mila euro di multa

  • Incidenti stradali

    Incidente tra scooter e camion: un uomo in ospedale in gravi condizioni

  • Attualità

    Piano Casa, boom di domande a Verona prima della riforma regionale

  • Politica

    Luigi Di Maio: «Chi nega il 25 aprile ha aderito al Congresso di Verona»

I più letti della settimana

  • Sul treno, si abbassa la zip e si masturba davanti ad una giovane: denunciato

  • Tragico incidente agricolo nel Veronese: morto un uomo di 30 anni

  • Ricerche concluse a Legnago: trovato il cadavere della 29enne Natasha Chokobok

  • Donna vuole suicidarsi e si butta dal ponte, ma precipita sul terreno

  • Schianto fatale in A4: auto esce di strada all'altezza di Caldiero, morto un uomo

  • Amazon apre un deposito di smistamento a Verona e cerca lavoratori

Torna su
VeronaSera è in caricamento