Hellas, pareggio col Trabzonspor. E in Serie A si riparte dal Bologna

A segno il neo-acquisto Veloso. Mister Juric: «Cominciamo ad avere una fisionomia, ma dobbiamo essere più concreti sotto porte. Il presidente Setti sul calendario: «Il Bologna si è rinforzato, dovremo essere pronti»

I giocatori dell'Hellas festeggiano il gol di Veloso (Fermo immagine video Youtube)

Oggi, 30 luglio, ultimo allenamento per l'Hellas prima del ritorno a Verona. Si conclude dunque il ritiro di Feldkirchen, dove i gialloblu hanno potuto disputare due amichevoli di alto livello, contro i tedeschi dell'Hoffenheim e contro i turchi del Trabzonspor. La prima è terminata 0-0, mentre contro il Trabzonspor è finita 1-1. Hellas Verona in vantaggio con un calcio di punizione dal limite calciato da Miguel Veloso, mentre il pareggio dei turchi porta la firma di Baykus.

Ho visto cose positive ed altre che sono da migliorare, ma tutto sommato bene - ha commentato il tecnico dell'Hellas Ivan Juric - Sicuramente abbiamo iniziato a giocare, abbiamo anche fatto bene in fase di pressing, ma dobbiamo essere più concreti e sfruttare le occasioni: questo lo abbiamo pagato. Di certo la squadra inizia a mostrare la propria fisionomia e a fare i movimenti giusti, ma con ancora tanti margini di miglioramento.

Ma ieri, oltre al giorno dell'amichevole col Trabzonspor è stato anche il giorno della presentazione del calendario della prossima Serie A. Il Verona comincerà il suo cammino il 25 agosto con il Bologna e lo concluderà il 24 maggio contro il Genoa. «Prima o poi vanno affrontate tutte, ma dobbiamo partire e farci trovare pronti alle prime due giornate prima della sosta - ha commentato Juric - Non saranno gare facili, specie con il Bologna che ha uomini di valore. Più avanti con lo sguardo sul calendario non vado, restiamo concentrati sulle prime due per poi fare un primo bilancio».

calendario-hellas-verona-serie-a-20192020-2

Iniziamo contro una squadra che si è rinforzata tantissimo e che punta ai piani alti: servirà un Verona pronto fisicamente e a livello di organico per iniziare bene nel nostro stadio, che è il nostro uomo in più - ha commentato il presidente Maurizio Setti guardando il calendario della Serie A - Il livello per salvarsi si è alzato tantissimo quindi sarà un campionato molto difficile, ma la statistica ci dice che le cose girano anche per le medio-piccole quindi vedremo. Per la vittoria finale credo che la Juventus stia facendo una squadra ancora più forte e che, comunque, le altre non siano ancora pronte a darle battaglia, le dirette avversarie avranno momenti per fare molto bene ma alla lunga la Juve avrà ancora tanto margine di vantaggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, sul fronte del calciomercato Setti ha ammesso che la squadra non è ancora pronta e che la società è alla ricerca di almeno un rinforzo per ogni reparto. E il primo rinforzo che potrebbe arrivare potrebbe essere il centrocampista della Sampdoria Valerio Verre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento