Bologna - Hellas Verona, le probabili formazioni | Toni in tribuna, c'è Pazzini

Il match dello stadio Dall'Ara andrà in scena alle 20.45 di lunedì sera. In conferenza stampa Gigi Delneri ha annunciato il cambio in attacco e anche la possibilità di vedere alcuni giovani sul terreno di gioco

La trentunesima giornata del campionato di serie A si chiude lunedì sera, alle 20.45 allo stadio Dall'Ara, con la sfida tra Bologna ed Hellas Verona. 

Con otto punti sopra la zona retrocessione e otto partite in tutto da disputare, la formazione guidata da Roberto Donadoni è alla ricerca di una vittoria che possa dargli ulteriori certezze sulla sua permanenza in serie A. I felsinei, dopo un inizio difficoltoso e il cambio in panchina, hanno ingranato le giuste marce, dimostrandosi una formazione ostica per tutti. 
La sconfitta di due settimane fa contro il Carpi non ha dato la matematica certezza della retrocessione, ma ha quasi certamente compromesso in maniera definitiva la situazione del club di via Belgio. Dovrà essere bravo Gigi Delneri ha fornire nuove motivazioni ai suoi ragazzi, così da evitare sbandate colossali in questo finale di stagione e onorare fino in fondo l'impegno nella massima serie. 

I PRECEDENTI - Per ben 18 volte le due formazioni si sono scontrate allo stadio Dall'Ara, con i padroni di casa in vantaggio nel bilancio degli scontri grazie alle 8 vittorie conquistate a fronte delle sole 3 scaligere, mentre per 7 volte il match è finito in parità. Nella partita di andata, Giaccherini e Donsah hanno firmato le reti della vittoria bolognese, mentre nell'ultimo confronto in terra emiliana i veronesi si soni imposti con il risultato di 4-1 (andarono in gol Cacciatore, Iturbe, Diamanti, Toni e Jorginho). L'ultima vittoria rossoblu è risale alla stagione 2001-2002, quando Fresi e Cruz vanificarono il vantaggio iniziale firmato da Gilardino. 

QUI BOLOGNA - Donadoni deve fare i conti con qualche assenza per il match di lunedì sera. Gastaldello e Mbaye infatti sono stati bloccati per un turno dal giudice sportivo, mentre Destro è fermo ai box per la frattura di un dito del piede e anche il recupero di Morleo sembra piuttosto difficile. In difesa quindi l'ex Maietta dovrebbe fare coppia con uno tra Rossettini e Oikonomou, con l'italiano favorito, mentre Zuniga sembra in vantaggio su Ferrari per il posto di terzino. A centrocampo dovrebbe partire il terzetto composto da Donsah, Diawara e Taider, mentre Floccari avrà il compito di non far rimpiangere il collega di reparto Destro. 

QUI HELLAS VERONA - "Stiamo valutando bene le cose per il futuro, vedremo da qui alla fine i valori anche di chi ha giocato meno. Lunedì potrebbero avere spazio i giovani e sicuramente giocherà Pazzini come punta centrale. Lui deve dimostrare, con questa opportunità, di avere ancora grandi potenzialità. Non penso che il Verona cambierà tutto in futuro, al di là del fatto che io resti o meno. Chi giocherà, da adesso in poi, dovrà meritarsi questa piazza. Albertazzi a sinistra? Credo giocherà lui, abbiamo anche Souprayen che si sta allenando bene ma non è ancora pronto per i 90 minuti. Romulo? E' sempre stato male, mancano ancora 8 gare ed è uno di quelli che può dimostrare ancora qualcosa. Abbiamo il dovere di tarare i giovani e pensare al futuro del Verona, questa è una piazza che deve lottare per un ruolo importante l'anno prossimo, ci siamo seduti già a tavola con il Presidente, verranno quindi fatte poi delle dovute valutazioni al momento giusto". È un Gigi Delneri che pensa già al futuro quello che ha parlato sabato in conferenza stampa e che annuncia la clamorosa esclusione dall'undici titolare di Luca Toni, che non andrà neppure in panchina. Il tecnico deve rinunciare allo squalificato Rebic e all'infortunato Fares, mentre Romulo e Souprayen dovrebbero andare in panchina. Albertazzi sembra quindi sicuro del posto di terzino sinistro, con Helander che dovrebbe giocare insieme a Moras al centro della difesa. Qualche dubbio invece sullo schieramento che il tecnico sceglierà per il centrocampo: dietro Pazzini dovrebbero esserci Siligardi, Ionita e Wszolek, mentre in mediana Marrone, Viviani e Greco si giocano i due posti restanti. 

ARBITRO - Davide Ghersini di Genova. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Tir a San Massimo e polemiche, l'Ass. Polato: "Benini fa del teatro inutile e irrispettoso"

  • Cronaca

    Raduno carabinieri e "Mobility Day": città blindata e modifiche alla viabilità urbana

  • Cronaca

    Bocciata dalla Consulta la legge regionale sul Veneto "minoranza linguistica"

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 20 al 22 aprile 2018

I più letti della settimana

  • Domato l'incendio di Povegliano, tecnici Arpav al lavoro: "State in casa con le finestre chiuse"

  • Incendio in una ditta per la gestione dei rifiuti: massiccio intervento dei pompieri

  • Quattro medici di Verona inseriti nella lista dei trenta migliori di tutta Italia

  • Tragico scontro nelle strade di Bussolengo: morto sul posto un motociclista

  • Muore dopo un intervento al ginocchio eseguito a Negrar. Aperta un'indagine

  • Incendio a Povegliano, mezza provincia a finestre chiuse: "A scuola niente ricreazione"

Torna su
VeronaSera è in caricamento