Bologna - Chievo Verona, le probabili formazioni | Non convocato Meggiorini

L'attaccante ha subito la perdita della madre e non risulta inserito nella lista per la trasferta del Dall'Ara. In attacco quindi ci saranno quasi certamente Inglese e Pellissier, vista anche l'assenza di Gapké

Il Chievo Verona fa visita al Bologna nel match che si disputerà alle 15 di domenica 19 marzo allo stadio Dall'Ara, valido per la ventinovsima giornata di Serie A. 

La vittoria ottenuta nello scorso turno di campionato contro il Sassuolo, ha messo fine ad un periodo molto difficile per i felsinei inziato con il mese di febbraio, che li ha visti perdere diverso terreno in classifica. A causa soprattutto dl rendimento delle formazioni che occupano i bassifondi, la salvezza non sembra comunque essere in discussione ma Donadoni dovrà sfoderare una buona prestazione per evitare un'altra contestazione dei tifosi. 
Già a quota 38 punti in classifica, e in ottimo stato di forma, il club della diga può scendere sul terreno di gioco con la serenità di chi è ad un passo dal traguardo con largo anticipo. Maran però nei giorni scorsi ha ribadito più volte di volersi migliorare per mettere nel mirino nuovi e più ambiziosi obiettivi: difficilmente quindi vedremo una formazione arrendevole e poco concentrata. Probabile invece che il tecnico spinga i suoi a tirare fuori tutto quello che hanno. 

I PRECEDENTI - Per ben 11 volte le due formazioni si sono scontrate al Dall'Ara, con un bilancio decisamente favorevole ai rossoblu. Per ben 5 volte infatti padroni di casa hanno portato a casa l'intera posta in palio (ultimo successo quello del gennaio 2013, arrivato grazie alle reti di Kone, Gabbiadini e alla doppietta di Gilardino), a fronte delle 2 volte degli ospiti (vincitori l'anno con il gol di Pepe) e di 4 pareggi (a porte inviolate l'ultimo registrato nella stagione 2013/2014). 

QUI BOLOGNA - "È una buona occasione quella di domani contro un avversario esperto e malizioso. Era fondamentale per noi fare risultato col Sassuolo, ma la rispsta della squadra è stata positiva. Mbaye lo considero a disposizione mentre Mirante ha accusato un problemino che oggi dovremo valutare. Destro? Parliamone quando avrà trovato continuità di gol. Per me è sbagliato valutarlo solo in base a quelli. Non mi piace l'attaccante che magari segna tanto, ma che latita tutta la partita. L'importante è stare dentro la partita. Sono felice che abbia segnato, ma penso possa fare molto di più. Dzemaili? Nell'ordine magari concede qualcosa, ma offensivamente ti da qualcosa in più, vedi Sassuolo. E' un movimento che anche gli altri centrocampisti devono cercare con continuità e me lo aspetto da tutti, Donsah, Taider, Nagy, Pulgar. Di Francesco? Col Sassuolo i primi 20' era in difficoltà, poi si è ripreso. E' ancora molto istintivo, deve essere più vario, però ha dimostrato voglia. Questo primo anno di A per lui sarà stato importante".
Queste, in sintesi, le parole di Donadoni nella conferenza stampa della vigilia del match, per il quale non avrà a disposizione l'infortunato Rizzo e forse anche Mirante, oltre agli squalificati Torosidis e Masina. In difesa quindi, sulle due fasce dovrebbero esserci Krafth e Mbaye, con Gastaldello e Maietta centrali. A centrocampo sono in ballottaggio Taider e Donsah, mentre in attacco si giocano una maglia Di Francesco e  Krejci, con i primi favoriti in entrambi i casi. 

QUI CHIEVO VERONA - "Questo Chievo interpreta allo stesso modo le partite in casa e le trasferte, andando sempre alla ricerca della vittoria senza stravolgere il nostro gioco. Ora la voglia è quella di confermare le belle prestazioni offerte ultimamente, fare risultato a Bologna darebbe ancora più significato alla vittoria interna con l’Empoli. A volte la continuità vale più dei punti, ti dà la consapevolezza di quello che puoi fare. Io credo che la nostra squadra abbia le potenzialità per mettere in difficoltà qualsiasi avversario su qualunque campo. A questo punto del campionato abbiamo quattro punti in più rispetto a un anno fa, è un grandissimo risultato e deve esserci di stimolo perché è bello fare gara su se stessi. Inglese? Migliora strada facendo, la sua crescita è stata continua e ora i gol lo stanno aiutando. Ha un grande potenziale, vedo in lui ampi margini di miglioramento: per valori assoluti credo che possa essere un attaccante da doppia cifra. Meggiorini, De Guzman e Dainelli sono recuperati per la gara contro il Bologna. Mi aspetto che gli avversari abbiano la voglia giusta, vorranno interrompere il trend negativo". 
Così Maran in conferenza stampa in vista della partita con i rossoblu. L'allenatore non potrà contare su Gobbi e Gapké, ancora non al meglio, e su Meggiorini, che in queste ora ha subito la perdita della madre. In difesa quindi dovrebbe tornare Frey, con Cacciatore spostato a sinistra, mentre in attacco con Inglese ci sarà quasi sicuramente capitan Pellissier. L'unico vero ballottaggio sembra essere a centrocampo tra Hetemaj e de Guzman, con il finlandese favorito per una maglia da titolare. 

ARBITRO - Rosario Abisso di Palermo. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Giovedì apre Adigeo: a Verona Sud scatta il piano straordinario della viabilità

    • Cronaca

      Popolare di Vicenza, pensionata veronese vince la causa. Sarà risarcita

    • Cronaca

      Lavoratori sul tetto della Coca Cola di Nogara. Lo sciopero non si ferma

    • Cronaca

      Duplice omicidio di Albaredo. Andrei Filip è stato condannato all'ergastolo

    I più letti della settimana

    • Hellas Verona - Pisa 1-1 | I gialloblu non la chiudono e Tabanelli li castiga

    • Hellas Verona - Pisa, le probabili formazioni | Pecchia e i dubbi in attacco

    • LessiniaSport. 121 auto pronte a darsi battaglia sulle strade veronesi

    • Hellas, è un pareggio che non va giù: "Il rigore? Le immagini le hanno viste tutti"

    • Iscrizioni chiuse. Si avvicina l'ora della partenza per il settimo LessiniaSport

    • Playoff Challenge, Calzedonia parte bene. Sora battuta al tie break

    Torna su
    VeronaSera è in caricamento