Benevento - Hellas Verona 2-0 | Partita stregata: Gialloblu sconfitti in dieci uomini

Brutta battuta d'arresto per il Verona che al Ciro Vigorito resta in dieci dopo appena sei minuti dall'inizio della gara. Due reti, una per tempo, affondano la squadra di Pecchia che ha comunque sempre cercato di fare la partita nonostante l'inferiorità numerica

E fu così che Benevento tornò ad essere Maleventum, se non altro per giocatori e tifosi gialloblu, dopo una partita iniziata male e finita peggio. Il Verona esce sconfitto, nonostante abbia provato a vincere una gara difficile contro una formazione forte, ben organizzata, ma comunque alla portata della squadra allenata da Pecchia.

L'episodio decisivo che ha condizionato l'intero match risale al 6' del primo tempo, quando Caracciolo stende al limite dell'area Ceravolo lanciato a rete. Fallo da ultimo uomo ed espulsione diretta ineccepibile. Pecchia prova a riorganizzare i suoi, arretra Romulo, Pisano fa il centrale di difesa e i due esterni d'attacco retrocedono in mediana. Il Verona c'è, anche in inferiorità numerica fa la partita, se non altro ci prova, continuando a macinare gioco. Per una buona mezz'ora nessuno si accorge che ai Gialloblu manca un uomo in campo. Ma il Benevento non molla, difende bene e quando riparte fa paura. Dopo una buona iniziativa di Souprayen al 34', con cross dalla sinistra e la sfera che attraversa tutta l'area pericolosamente, sul ribaltamento di fronte i padroni di casa riescono a passare.

Segna al minuto 37' Falco, una rete di pregevolissima fattura, con un gran tiro mancino a giro da fuori area dopo una discesa in dribbling dalla destra. Vantaggio del Benevento, probabilmente non del tutto meritato per quanto di buono il Verona era riuscito comunque a costruire, nonostante l'espulsione di Caracciolo dopo pochissimi minuti. Il primo tempo tempo scivola agevolmente verso la conclusione e nella seconda frazione mister Pecchia sceglie di inserire subito Gomez al posto di Ganz. L'Hellas parte forte e dopo nemmeno cinque minuti Souprayen si rende pericoloso con una conclusione potente di sinistro che Cragno devìa in corner. Ma l'occasione più ghiotta capita poco dopo sui piedi di Siligardi: da posizione ravvicinata la conclusione dell'esterno gialloblu viene però sporcata da un difensore e termina alta. 

A questo punto il Verona sembra un po' spegnersi, complice anche la comprensibile stanchezza, e il Benevento, sornione, attende il momento giusto per il colpo del k.o. Girandola di cambi in entrambe le formazioni e ritmi che calano vistosamente. La scossa fatale la dà Ciciretti al minuto 81' con una rete scaltra, realizzata con la colpevole complicità di Fares che sbaglia clamorosamente un retropassaggio di petto indirizzato a Nicolas. Due a zero secco che non lascia più scampo ai Gialloblu. Resta il rammarico di aver assistito a una partita fortemente condizionata da un episodio che, peraltro, a fine gara, mister Pecchia non mancherà di contestare: "Per me il fallo di Caracciolo è netto e da espulsione, ma il primo a commettere un'irregolarità è Ceravolo e il gioco andava fermato prima". Ora però, dopo un solo punto in due partite esterne, non resta che guardare al futuro e alla prossima sfida, il 17 settembre alle 15.00 contro l'Avellino al Bentegodi.

BENEVENTO - HELLAS VERONA 2-0

MARCATORI: 20 F. Falco al 37' (BE), 10 Ciciretti all81' (BE)

BENEVENTO (4-2-3-1): 1 A. Cragno; 14 E. Padella, 6 W. Lopez, 5 F. Lucioni; 23 L. Venuti, 10 A. Ciciretti; 13 R. Chibsah, 30 D. Buzzegoli, 20 F. Falco (dal 68' A. De Falco 21), 7 F. Melara (dal 37' 1° T N. Jakimovski 27); 9 F. Ceravolo (dal 60' Cissè 19).

A disposizione: B. Gyamfi 18, M. Pajac 11, P. Gori 12, L. Del Pinto 4, E. Pezzi 2, R. Bagadur 16. Allenatore: Baroni.

HELLAS VERONA (4-3-3): 1 Nícolas; 3 E. Pisano, 30 Antonio Caracciolo, 18 S. Souprayen, 4 M. Bianchetti; 8 M. Fossati (dal 58' 23 M. Fares), 2 Romulo, 24 D. Bessa; 10 D. Luppi, 26 L. Siligardi (dal 66' 25 P. Cappelluzzo), 9 S. Ganz (dal 45 2° T 21 Juanito Gómez).

A disposizione: 12 F. Coppola, 13 N. Cherubin, 20 M. Zaccagn,i 27 M. Valoti, 16 Enzo Maresca, 7 G. Troianiello. Allenatore: Pecchia.

ARBITRO: Federico La Penna della sezione Aia di Roma 1

LA CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO - Le squadre entrano in campo. Calcio d'inizio affidato al Verona, sulla palla Ganz. Inizia il match. Sortita offensiva del Benevento lungo la fascia destra con un cross pericoloso al centro, ma l'azione sfuma. Buona azione corale del Verona che al 5' conduce alla conclusione in area Bessa, para Cragno. Clamoroso fallo da ultimo uomo di Caracciolo sul ribaltamento di fronte al 6', espulsione diretta e Verona in dieci uomini. Annullato a Ceravolo per fuorigioco un goal al 9'. Il Verona cambia disposizione in campo, abbassando in mediana i due esterni d'attacco Siligardi e Luppi, con Pisano centrale di difesa e Romulo terzino destro, per una sorta di 4-4-1. Nonostante l'inferiorità numerica gioca bene il Verona che arriva alla conclusione dal limite con Luppi al 18. Para centrale Cragno. Ammonito Bianchetti al 20' per un fallo su Falco a centrocampo. Buono spunto al 27' Ciciretti che rientrando dalla destra va alla conclusione mancina, di poco alta sulla traversa. Pericolo in area gialloblu con Ceravolo vicinissimo al goal sugli sviluppi di un'azione confusa al limite dell'area piccola. La palla viene recuperata da Pisano in extremis e buttata in angolo. Grande occasione per l'Hellas al 34': Luppi apre bene sulla sinistra per Souprayen che crossa al centro, la palla sfila pericolosamente lungo tutta l'area e si spegne fuori. È un ottimo Verona nonostante giochi in dieci contro undici. Ammonito Fossati per fallo tattico al 36'. Rete del Benevento al 37', segna Falco un gran goal dopo uno splendido dribbling a rientrare dalla destra e una velenosa conclusione mancina. Cambio per il Benevento al 38', entra Jakimowski per l'infortunato Melara. Conclusione da lontano di Ciciretti al 43', facile la parata di Nicolas. Sono due i minuti di recupero concessi da La Penna. Finisce qui la prima frazione con i Gialloblu sotto di una rete e con un uomo in meno.

SECONDO TEMPO - Al via la seconda parte di gara, nel Verona esce Ganz ed entra Gomez. Buon avvio del Verona che ha subito un'occasione per pareggiare con Souprayen servito in area da Bessa, il suo tiro mancino da posizione defilata è forte ma Cragno si salva in corner. Clamorosa occasione per Siligardi al 52' che dal limite dell'area piccola calcia fortissimo, ma la sfera viene deviata in angolo. Ammonito Romulo al 57'. Entra Fares al posto di Fossati nel Verona al 58'. Cambio anche nel Benevento, esce Ceravolo 60' ed entra Cissè. Ci prova Gomez di testa al 62' sugli sviluppi di un calcio d'angolo, palla fuori non di molto. Nel Verona al 66' entra Cappelluzzo, un centravanti, al posto di Siligardi. Il Benevento al 68' sostituisce Falco con De Falco. Tiro mancino di Cissè al 70' che non però non impensierisce Nicolas. Ammonito al 72' Lopez per aver allontanato il pallone a gioco fermo. Ritmi blandi e gioco spesso spezzato in questo secondo tempo, Verona visibilmente affaticato. Ci prova Ciciretti con una buona giocata all'80', rientro sul sinistro e tiro però sbilenco che si spegne sul fondo. Raddoppia il Benevento all'81' proprio con Ciciretti che sfrutta un grave errore di Fares che sbaglia l'appoggio all'indietro di petto per Nicolas, aprendo un'autostrada all'avversario. Mancano 4 minuti più recupero alla fine del match. Sono 4 i minuti di extra time concessi dall'arbitro La Penna. Finisce la partita al Ciro Vigorito di Benevento, Verona sconfitto resta fermo a quota 4 punti in classifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento