Granfondo Alé La Merckx, vincono Vincenzo Pisano e Chiara Ciuffini

Tra gli uomini, il frusinate si è imposto sul pinerolese Davide Busuito. Nelle donne, l'aquilana ha vinto la gara nel percorso lungo sulla slovena Erika Jesenko

La partenza della Alé La Merckx

Dopo l'arrivo del Giro d’Italia, Verona ha vissuto un altro momento di grande ciclismo: la granfondo internazionale veronese Alé La Merckx, valida anche per l'assegnazione dei primi titoli di Campione Europeo Granfondo. La vittoria nel percorso lungo è andata al frusinate Vincenzo Pisano sul pinerolese Davide Busuito. Nelle donne, è stata l'aquilana Chiara Ciuffini a vincere la gara, sulla slovena Erika Jesenko.

La 13esima edizione della granfondo ciclistica Alé La Merckx è partità ieri, 9 giugno, alle ore 8, da piazza Bra, con quasi 3.000 gli iscritti, oltre 500 in più dell'edizione 2018. Dopo la partenza, il gruppo ha percorso compatto i Bastioni Austriaci e poi si è diretto verso la bassa Valpolicella. Sulla strada che ha portato alla prima salita, il serpentone si è sfaldato e un gruppo di una cinquantina di corridori si è messo in testa alla gara. E proprio sulla prima salita, Vincenzo Pisani ha staccato anche il gruppo di testa. Davide Busuito lo ha seguito ed i due hanno iniziato una lunga pedalata in solitaria fino al traguardo, senza essere mai raggiunti dagli inseguitori. Il vincitore della gara è stato deciso all'ultima salita, quella che ha portato i partecipanti alle Torricelle. In questo ultimo strappo, Pisani ha staccato Busuito, il quale non ha tentato una ripresa. E così Pisani ha tagliato il traguardo da solo in 3 ore 37 minuto e 22 secondi. Busito è arrivato dopo un minuto e tre secondi.
Nelle donne, il percorso lungo è stato coperto in minor tempo da Chiara Ciuffini, che insieme alla compagna di squadra Simona Parente si è staccata dal gruppo sulla lunga salita che porta a Sant'Anna. A Ronconi, sulla divisione del percorso tra lungo e corto, Ciuffini e Parente sono state raggiunte dalla slovena Erika Jesenko. Ciuffini e Jesenko si sono alternate nella fuga, lasciando indietro Parente. Sulla discesa che porta a Verona, l'allungo vincente è stato quello della Ciuffini, che è arrivata al traguardo dopo 4 ore 5 minuti e 2 secondi. La Jesenko ha invece chiuso con tre minuti di ritardo.

Nel percorso medio, la vittoria nel maschile è andata a Davide Spiazzi e nel femminile a Deborah Rosa.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa? Ecco la guida che vi aiuterà a liberarvene

  • Piscina interrata: ecco la guida che vi svelerà tempi e costi

  • Da borgo Roma parte l'approccio multidisciplinare ai disturbi motori funzionali

  • Labbra sensuali e carnose: ecco i rimedi naturali per un super effetto volume

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Veronese: muore dopo un incidente stradale in scooter

  • Cade dalla bici dopo essere arrivato al lavoro e muore davanti al padre

  • Poiano, uomo perde le vita in via Fincato nello scontro tra un'auto e una moto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 giugno

  • Rientra in hotel ubriaco, sbaglia stanza e picchia l'uomo che la occupa

  • Mamma dimentica le chiavi: bimbo di un solo anno resta chiuso in auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento