Sartori smentisce le voci di corridoio: "Nessuna trattativa su Andreolli e Rigoni"

Il direttore sportivo:"Su Paloschi siamo a buon punto, mancano solo gli ultimi dettagli. Bradley? Siamo disponibili a parlare con chi si farà avanti in maniera decisa".

Giovanni Sartori parla chiaro, nessuna voce di corridoio, nessuna conferma ai pettegolezzi, solo certezze. "Non ci sono trattative avviate per Andreolli - sostiene, secco il direttore sportivo - Quella che si legge che sia fatta con l'Inter non corrisponde alla verità. Qualche sondaggio può esserci stato ma non possiamo parlare di vero e proprio contatto". Nessuna apertura neppure su Rigoni, anche qui il ds della Diga si limita ad una esplicita smentita e nulla di più, anche se pare confermato il desiderio del giocatore di lasciare la squadra: "Lo stesso discorso vale per Rigoni: il giocatore ci ha espresso la volontà di cambiare per avere nuovi stimoli ma offerte a oggi non ne sono arrivate".  

Parlando invece di cose concrete Sartori si lascia andare un po' di più, e racconta come procedono i lavori: "Su Paloschi siamo a buon punto, mancano solo gli ultimi dettagli dell'accordo. Bradley? Siamo disponibili a parlare con chi si farà avanti in maniera decisa". Intanto continua a esserci il mistero sulla contropartita dell'affare Acerbi: "Ancora è tutto fermo, non abbiamo preso la decisione definitiva. I nomi sono sempre quelli e tra quelli decideremo". Infine sul possibile interesse per qualche pedina dell'Hellas: "Non dico nulla. Jorginho, Hallfredsson, Gomez? Non è il momento di far nomi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • "Cori razzisti". Un video mette i tifosi dell'Hellas ancora al centro della bufera

  • Droga, cellulari, manette e armi in casa: 38enne della Bassa arrestato

Torna su
VeronaSera è in caricamento