Stragi naziste, ergastolo per nove gerarchi

Arriva il verdetto dopo un anno di processo.I tragici fatti risalgono a 67 anni fa

Stragi naziste, ergastolo per nove gerarchi
La giustizia arriva in ritardo. Il tribunale militare di Verona ieri ha condannato all'ergastolo sette anziani nazisti tedeschi per la strage di Cervarolo, Monchio, Costrignano e Susano, località dell'Appennino tosco-emiliano, in cui morirono centinaia di persone nel 1944. Due imputati per la strage di Vallucciole di Arezzo sono stati invece assolti.

La sentenza è stata letta dal Giudice Vincenzo Santoro dopo una lunga camera di consiglio. La corte ha deciso il "non luogo a procedere" per altre tre persone perché nel frattempo decedute. Gli uomini condannati facevano parte della divisione "Hermann Goehring", che per ritorsione durante la Resistenza indiscriminatamente decise di uccidere dei civili, di cui 140 nella sola provincia di Modena. Il processo ha avuto inizio nel novembre 2010 dopo cinque anni di indagini. Gli accusati sono stati condannati in contumacia.

I condannati sono: Erich Koeppe, 91 anni, tenente dello Stato maggiore del III reparto della Goering; Hans Georg Karl Winkler, 88 anni, sottotenente, comandante della quarta compagnia; Fritz Olberg, 89 anni, sottotenente, comandante di plotone della terza compagnia; Wilhelm Karl Stark, 89 anni, sergente, comandante di squadra della terza compagnia; Ferdinand Osterhaus, 93 anni, sottotenente, comandante di plotone della quinta compagnia; Helmut Odenwald, 90 anni, capitano, comandante della decima batteria artiglieria contraerea; Gunther Heinroth, 85 anni, soldato della terza compagnia. Nelle prossime udienze potranno essere condannati anche due caporali Horst Gunther Gabriel, 85 anni, e Alfred Luhmann, 85 anni.

Alla lettura del verdetto hanno assistito alcuni parenti delle vittime e i sindaci delle città e dei comuni coinvolti nella vicenda. Le condanne sono giunte 67 anni dopo i tragici fatti.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento