Si spengono le luci, la citt aderisce a M'Illumino di Meno

Dalle sei del pomeriggio del 18 febbraio monumenti al buio. L'inno di Mameli risuoner in piazza Bra

Si spengono le luci, la citt aderisce a M'Illumino di Meno
Il 18 febbraio è la giornata internazionale del risparmio energetico. Quest'anno è un'edizione diversa dalle altre, perché si intreccia con il 150esimo anniversario dell'Unità di Italia. Il Comune scaligero partecipa, come molte altre amministrazioni pubbliche sparse per lo Stivale, con delle iniziative di sensibilizzazione. A partire dalle sei del pomeriggio si spegnerà, grazie alla collaborazione con Agsm, l'illuminazione artistica dei principali monumenti della città (l'Arena, il teatro Romano, Castelcecchio, la Gran Guardia e il suo loggiato, palazzo Barbieri, porta Palio e porta Nuova). L'illuminazione riprenderà la mattina successiva. Inoltre, per onorare la ricorrenza dell'Italia unita, sempre dalle 18.00, la sede del Comune sarà illuminata con luci a led a basso consumo energetico contraddistinte dai colori della bandiera italiana. Contemporaneamente verrà diffuso in tutta piazza Bra l'inno di Mameli.

Si rinnova anche la collaborazione con Fiab, l'associazione degli amici della bicicletta della città. Con lo spegnimento delle luci un gruppo di ciclisti farà il giro dell'Arena per duecentoventi "volt-e". I fanali delle biciclette saranno colorate di bianco, rosso e verde. "E' importante sottolineare - ha commentato l'assessore all'Ambiente Federico Sboarina - come il Comune in questi ultimi anni abbia fatto grandi passi avanti sotto il profilo dell'energia da fonti rinnovabili. Gli esempi più importanti sono il rivestimento con pannelli fotovoltaici del tetto dello stadio Bentegodi e le nuove turbine installate da Agsm presso la diga di Chievo. Con queste innovazioni riusciamo a prourre con fonti rinnovabili oltre il 100% dell'energia richiesta per l'illuminazione pubblica".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento