Diritti dei bambini, l'exploit di Telefono Azzurro in citt

Verona la prima citt in Veneto con 149 episodi considerati davanti a Padova e Vicenza

Diritti dei bambini, l'exploit di Telefono Azzurro in citt
Con 612 casi gestiti direttamente il Veneto è la terza regione in Italia a contribuire al "lavoro" di Telefono Azzurro. In valori assoluti il numero più consistente di chiamate nel periodo considerato è arrivato da Verona con 149, seguita da Padova (124) e Vicenza (103). Fanalino di coda rapprezsentato da Belluno con  "solo" 26 casi considerati. Secondo i dati dell'associazione, tra il 2009 e 2010 il Centro Nazionale di Ascolto di Telefono Azzurro ha accolto complessivamente circa 600mila chiamate, con una media di 800 chiamate al giorno, indirizzate alle due Linee di consulenza.

Nel corso del periodo di riferimento l'associazione ha gestito 5.811 nuovi casi segnalati dall'intero territorio nazionale. A fronte di un traffico in ingresso così consistente risulta fondamentale il lavoro di filtro e decodifica della richiesta espressa dal chiamante: solo le situazioni che richiedono una consulenza su problematiche reali e rilevanti diventano i casi seguiti dagli operatori qualificati. Sono leggermente più i maschi ad alzare la cornetta (52,6%) mentre la classe d'età più a rischio risulta quelle tra gli 11 e i 14 anni (49,8%) contro il 28,4% dei minori da 0 a 10 anni. Infine in Veneto sono per la maggior parte italiani i minori che necessitano di aiuto: 88,9% contro l'11,1% dei bambini stranieri.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento