Adico: "I veneti hanno paura del federalismo fiscale"

Un'indagine dell'associazione spiega che il timore quello di un aumento delle tasse

Adico: "I veneti hanno paura del federalismo fiscale"
Il federalismo fiscale non piace ai veneti. A sostenerlo è l’Associazione Difesa Consumatori (Adico), che ha pubblicato un’indagine realizzata nella regione Veneto. In una nota diffusa dall’associazione si legge che “il federalismo fiscale comporterà un aumento del carico fiscale e delle diseguaglianze sociali”. Nello studio di Adico si legge che per l’89 per cento del campione monitorato il carico fiscale oggi è troppo elevato, ma solamente il 18 per cento degli intervistati è a favore dell’attuazione del federalismo fiscale, mentre il 63 per cento pensa che il carico fiscale complessivo tenderà ad aumentare con il federalismo. Di contro solo il 19 per cento confida in una sua diminuzione.

Spulciano ancora i dati dell’indagine di Adico si nota come solamente il 36 per cento dei veneti crede nella possibilità che il federalismo fiscale possa contribuire a migliorare la gestione della cosa pubblica, ma circa i due terzi (64 per cento) è del parere che una riforma del genere aumenterà il divario tra i ricchi e poveri a discapito dei servizi sociali. Le motivazioni di questi pensiero sono semplici e le ha spiegate il presidente dell’associazione Carlo Garofolini: “I governatori delle singole Regioni, potendo emettere tributi, potrebbero dare libero sfogo alle loro fantasie fiscali a danno del contribuente. Bisogna impedire la creazione di una Babilonia dei tributi e un aumento della pressione fiscale generale”.

Gli analisti dell’Adico hanno anche disegnato dei possibili scenari futuri, stimando che per effetto della possibilità (attribuita alle Regioni, ndr) di aumentare l’addizionale Irpef, i lavoratori dipendenti si troverebbero a pagare circa 430 euro pro capite in più all’anno ed i pensionati 370. Secondo l’Associazione Difesa Consumatori, infine, a pagare più tasse sarebbero soprattutto i veneti, i quali dovrebbero sborsare, in media, oltre 570 euro annui, mentre i più “fortunati” sarebbero i calabresi, che tireranno fuori soltanto circa 300 euro in più.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento