Ville venete di Verona e provincia: Villa Buri - Avanzi di S. Pietro in Cariano

Purtroppo non è visitabile. La si può solo ammirare da fuori in una località chiamata Ruine, nella frazione di Bure. Attuale proprietaria della villa è la famiglia Veronesi

Foto Google Maps

Purtroppo non è visitabile. La si può solo ammirare da fuori in una località di San Pietro in Cariano chiamata Ruine, nella frazione di Bure.

Villa Buri - Avanzi è stata data come feudo alla famiglia De Buris nel 1200, dopo essere stata di proprietà dell'Abbazia di San Zeno. La parte più antica è una torre romana rimasta intatta nel corso dei secoli e più volte restaurata. La porta è molto alta e permetteva l'ingresso di uomini a cavallo. Insieme alla torre, questo particolare ha fatto pensare che la funzione dell'edificio fosse quella di vedetta. Medioevali sono invece la muratura e le finestre a tutto sesto visibili dal portico. 

La proprietaria della villa è la famiglia Veronesi, l'unica che si può godere quotidianamente la bellezza degli affreschi interni alla villa, di cui si segnalano quelli della cosiddetta camera delle delizie e della loggia quattrocentesca. Abbellimenti in parte voluti dalla famiglia Avanzi, che nel XVI secolo fecero costruire anche una torre colombara.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento