Maschere tipiche del Carnevale Veronese: lo Tzigano di Lugagnano

Le origini di questa maschera risalirebbero ad una storia di secoli fa, quando una carovana di zingari dovette fermarsi a Lugagnano per far partorire alcune donne

Lo Tzigano e la Tzigana di Lugagnano (Fonte foto: Facebook)

La frazione di Lugagnano del comune di Sona è una delle diverse tappe delle manifestazioni carnevalesche veronesi, tanto da avere una maschera ufficiale: lo Tzigano

La leggenda, raccolta dalla Pro Loco di Sona, nasce secoli fa quando si racconta che arrivò a Lugagnano carovana di zingari che dovette fermarsi per far partorire alcune donne. La loro permanenza, però, fu più lunga del previsto. Gli zingari, infatti, si ambientarono rapidamente e alla fine si integraroro con la popolazione locale. Questo spiegherebbe anche un detto popolare che recita: "Lugagnan paese dei sengali".

Ma c'è anche un'altra storia più recente e datata 1956. Secondo questa storia, le carovane di zingari arrivarono a Lugagnano per il matrimonio della figlia della loro regina.

Qualunque sia l'origine, lo Tzigano è ormai diventato una delle tante figure immancabili del Carnevale Veronese.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento