Record insoliti raggiunti in provincia di Verona: immersione in apnea

280 persone sono rimaste sotto l'acqua del Lago di Garda a Torri del Benaco nell'ottobre del 2009. Non se n'erano mai contate così tante

Prima ancora che inventassero mute, pinne, boccaglio e bombole. Prima ancora che fosse una forma di competizione, uno sport. Le prime volte che l'uomo s'immergeva in acqua e si accorgeva di dover riemergere in fretta perché gli mancava l'ossigeno. In una parola unica: l'apnea. La prima forma di immersione in acqua del genere umano.

L'apnea è legata al territorio veronese per un record particolare: il maggior numero di persone in apnea contemporaneamente sotto l'acqua. A detenere questo record è la veronese Scuola di Mare 2. Riuscì ad ottenerlo l'11 ottobre 2009 a Torri del Beneco, quando nel Lago di Garda s'immersero contemporaneamente 280 persone. 

Nei record individuali, invece, non figura nessun italiano, nonostante una discreta tradizione nel mondo dell'immersione, basti solo ricordare il nome di Enzo Maiorca, più volte primatista mondiale, venuto a mancare nel novembre 2016.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento