Ingresso, facciata, spazi interni ed esterno. Garden Floridea si è rinnovato

Il titolare Maurizio Piacenza: «Per noi è stata un'importante opportunità per ripensare i servizi alla clientela, per darci una migliore organizzazione interna e per poter accogliere al meglio chi viene a trovarci»

Il taglio del nastro durante l'inaugurazione

Nuovo ingresso, nuova facciata, nuovi parcheggi esterni e nuovi spazi all’interno. Garden Floridea torna completamente rinnovato con aree pensate per offrire migliori servizi alla clientela, un parcheggio con trenta posti auto in più e un'immagine che rafforza l'identità e lo spirito di innovazione. «In questi mesi - ha spiegato Maurizio Piacenza, titolare di Garden Floridea - abbiamo lavorato molto per migliorare dal punto di vista estetico e della cura del cliente. Per noi è stata un'importante opportunità per ripensare i servizi alla clientela, per darci una migliore organizzazione interna e per poter accogliere al meglio chi viene a trovarci per un acquisto, un consiglio o una consulenza».

All'inaugurazione di ieri, 3 novembre, erano presenti, oltre a Maurizio Piacenza, il vescovo di Verona Giuseppe Zenti, il presidente della terza circoscrizione Nicolò Zavarise, il presidente dell'associazione florovivaisti veneti Andrea Righi e tutti i collaboratori di Garden Floridea.

garden floridea inaugurazione-2

Il settore florovivaistico, secondo i dati di Veneto Agricoltura, conferma nel 2017 di attraversare una fase di transizione: cresce la produzione (+12%) grazie al vivaismo orticolo, ma diminuisce il numero di aziende e superfici. Il numero di aziende venete attive è sceso a 1.487 unità (-0,3% rispetto al 2016) e la superficie destinata al florovivaismo in Veneto è diminuita, scendendo al di sotto dei 2.700 ettari coltivati (-1,4%).
Ma Verona è in ascesa. Infatti, per quanto riguarda le superfici investite, la provincia scaligera presenta un rilevante aumento degli investimenti. «Il garden center in particolare - ha sottolineato il presidente Andrea Righi - rappresenta una delle realtà più dinamiche del comparto perché sa affiancare al canale vendite la capacità di offrire servizi e consulenze anche specializzate, assicurando una migliore qualità a chi acquista. Si tratta di una positiva evoluzione rispetto al classico vivaio in un settore che ha bisogno di innovazione sotto vari aspetti: di prodotto, di gestione, di presentazione. Verona, in particolare è una delle province in cui meglio si coglie l'evoluzione del garden 2.0».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Blog

    Le pizzerie più buone di Verona: dove gustare un'ottima pizza

  • Blog

    Dove fare un aperitivo a Verona. I dieci imperdibili locali

  • Blog

    Parcheggiare a Verona. Gli stalli liberi e a pagamento della città

  • Blog

    Verona e la sua storia: il mistero dell'Arco della Costa in piazza Erbe

I più letti della settimana

  • Il mistero dell'Arco della Costa in piazza Erbe a Verona

  • Ingresso, facciata, spazi interni ed esterno. Garden Floridea si è rinnovato

  • Rivoli Veronese, la storia di Gaium dal 1163 in poi raccolta in un libro

  • Artisti veronesi: il "pittore del silenzio" Vittorio Carradore

  • Per lavorare nel mondo della cinofilia a Verona c'è LiveDog

  • Agsm, 120 anni di storia. Ecco le tappe fondamentali

Torna su
VeronaSera è in caricamento