Carta igienica in piazza, ma di chi la colpa?

Tra Comune e Sovrintendenza non si capisce chi deve autorizzare le manifestazioni

Carta igienica in piazza, ma di chi la colpa?
Del “decoro” di piazza Bra ne abbiamo già parlato. E in questi giorni ne hanno parlato in tanti. Però a questo punto, dopo aver sentito un po’ tutte le parti in causa, qualcuno ci dovrebbe spiegare quali sono i criteri in base ai quali viene dato il permesso di organizzare certe manifestazioni. O meglio, esiste un criterio?

Perchè l’impressione, confermata anche da certe affermazioni della Sovrintendenza, è che si proceda molto “ a caso”.?Non si spiegherebbe altrimenti il no secco, per esempio, alle figurine Panini, e il sì, invece, ai rotoloni di carta igienica.

Insomma, da chi dipende? Chi è che decide, che autorizza lo svolgimento delle manifestazioni? E’ l’amministrazione comunale? E quale assessorato in particolare? E poi, il Comune è obbligato a chiedere il parere della Sovrintendenza? E quello della Sovrintendenza è un parere vincolante oppure no? Ecco, ci piacerebbe avere qualche risposta a tutte queste domande. Perchè dopo aver visto la carta igienica gonfiabile in piazza, ci spiacerebbe dover cadere ancora più in basso. Non si sa mai.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeronaSera è in caricamento