Birre artigianali, nuova etichetta veronese. È arrivata la birra Di Caprio

Le prime due produzioni sono una bitter chiamata Milleuno e una porter dal nome Cordadoppia. Ne sono stati spillati dai fermentatori i primi 3.000 litri

Le prime due birre artigianali Di Caprio

Si ispira all'ardire dell'uomo che ha ancora la capacità di accogliere una tradizione apparentemente desueta e di modernizzarla nella più attuale delle declinazioni. È veronese ma parla inglese: si tratta dell'ultima etichetta di birra artigianale nata in città dalla passione di un paracadutista appassionato di montagna.

Birra Di Caprio avvia la propria produzione in via Silvestrini 18, presso l'impianto di birrificazione di Mastro Matto, con due ricette fedeli allo stile anglosassone, ad alta fermentazione: una bitter, biondo miele e molto beverina, con un paracadutista in etichetta che sta per saltare giù dall’aereo; e una porter, nera autentica dal temperamento altrettanto accessibile, che riporta un alpino in fase di discesa in cordadoppia.
Della bitter Milleuno e della porter Cordadoppia ne sono stati spillati dai fermentatori i primi 3.000 litri, in attesa di nuove cotte e di continui studi sull'equilibrio e sulla fedeltà all’originale.

«Ho cominciato a sperimentarne le ricette nella mia cucina di Borgo Venezia 7 anni fa, con un vero pentolone casalingo dal quale non uscivano più di 10 litri - ha spiegato il mastro birraio Giuseppe Di Caprio - Ho voluto trasferire nel loro carattere le mie esperienze di vita, che credo fissino dei valori universali fondamentali per la memoria dei più giovani: il coraggio di saltare nel vuoto e la perseveranza di ascendere e discendere una parete in salita».

giuseppe di caprio birra-2
Giuseppe Di Caprio

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Blog

    Dove fare un aperitivo a Verona. I dieci imperdibili locali

  • Blog

    Le pizzerie più buone di Verona: dove gustare un'ottima pizza

  • Blog

    Parcheggiare a Verona. Gli stalli liberi e a pagamento della città

  • Blog

    Verona e la sua storia: il mistero dell'Arco della Costa in piazza Erbe

I più letti della settimana

  • Si avvicina la Pasqua e c'è una "colomba" veronese tra le migliori d'Italia

  • Le ricette del territorio veronese: il risotto montebaldino

  • Torna la primavera, ma anche mosche e zanzare: i pericoli e perché temerle

  • Rappresentare Verona in una tazzina: gli studenti vincitori del concorso di Ancap

  • Maschere tipiche del Carnevale Veronese: lo Tzigano di Lugagnano

  • Moto: con la bella stagione si torna in sella, ma prima meglio un controllo

Torna su
VeronaSera è in caricamento