← Tutte le segnalazioni

Altro

"Grazie Verona, grazie sconosciuto/a che ti sei dato/a da fare per me!"

In questi tempi resi cupi da aspre polemiche, disgrazie e crimini, che rendono il mondo che ci circonda forse anche un po' più oscuro di ciò che è in realtà, fa piacere dare notizia di atti di disinteressato altruismo ed onestà. 
Questa segnalazione è arrivata nei giorni scorsi al nostro giornale da una ragazza di Spoleto, la quale si è recata in visita nella città di Romeo e Giulietta dove ha smarrito i propri effetti personali. Ecco il suo racconto: 

Buongiorno, Le scrivo nella speranza che il presente passaggio venga pubblicato e venga letto da una persona di cui purtroppo non conosco né nome né volto ma di cui ho conosciuto la solidarietà, disponibilità e onestà. Non potendolo fare personalmente, mi farebbe piacere che i miei ringraziamenti gli arrivassero magari attraverso di Voi.. non si sa mai che la persona di cui parlo possa essere tra i lettori di questo testo e si riconosca come destinatario. Sono una ragazza di Spoleto e il 7 Agosto mi trovavo in visita nella vostra meravigliosa Verona. Durante il mio percorso, coinvolta e distratta dalla bellezza della vostra città devo aver perduto sbadatamente la patente, dei soldi e una tessera. Questa mattina (giovedì, ndr) i vigili di Spoleto mi hanno cercata per comunicarmi il ritrovamento della patente, ed entusiasta e felice mi sono recata presso di loro per il ritiro e lì ho avuto la sorpresa: con la patente c’era anche la tessera e i soldi che avevo perduto! Non essendo esse custodite all’interno di un portafoglio o simili ma “lasciate libere”, mai avrei sperato di poter recuperare tutto. Non solo, nel trovare due tessere e dei soldi per terra, non credo che tutti si sarebbero comportati allo stesso modo. Questa persona gentile deve essere stata a pochi metri da me nel momento della perdita e avendo trovato tutto vicino deve aver supposto fosse tutto mio e deve aver avuto la premura di recarsi dai vigili di Verona per dare il via a tutte le operazioni necessarie per farmi riavere tutto. Vorrei ringraziare questa persona, non so se sia un cittadino/a di Verona o un turista che come me si trovava lì in vacanza, ma so che io sono stata molto fortunata ad avere lui/lei nei miei pressi in quel momento. Grazie davvero, grazie non solo per il disturbo per farmi riavere tutto ciò che avevo perso ma soprattutto per avermi dato dimostrazione di onestà, disponibilità e solidarietà! Grazie inoltre perché questo gesto mi renderà una persona migliore: se un giorno mi capitasse di trovarmi dall’altra parte, non potrò fare a meno di pensare all’esempio che ho avuto in questa esperienza. Vorrei inoltre ringraziare i vigili di Verona e di Spoleto che professionalmente hanno fatto tutto il possibile per farmi riavere presto tutto. Grazie per la prontezza e disponibilità: senza tutta questa collaborazione starei procedendo alle pratiche di denuncia e riottenimento della patente. Le ultime due righe vorrei spenderle come messaggio di augurio: spero che il racconto di questa mia personale esperienza possa generare, come è successo con me, maggior fiducia nel prossimo e possa alimentare la speranza e la volontà di una società più solidale e meno egoista. Spero infine che tale azione possa essere oggetto di imitazione da parte di chi comprenderà la nobiltà del gesto di questa persona che si è dato da fare per me per non avere nulla in cambio, nemmeno un grazie da parte mia, dal momento che non ha lasciato né nome né numero di telefono per farglielo pervenire.

Grazie di tutto, Diletta

Un piccolo gesto dunque, che si spera però possa diventare "contagioso". 

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
VeronaSera è in caricamento