← Tutte le segnalazioni

Altro

Pescatori controllati sul Garda da Earth e Enpa: quasi tutti sono irregolari

Sono scattati intorno alle 21 di lunedì 7 maggio i controlli sulle sponde del lago di Garda delle guardie giurate volontarie dell'associazione Earth, congiuntamente alle guardie zoofile Enpa, nei confronti di pescatori di professione e dilettanti. 
È stata la stessa associazione a segnalare l'intervento, con gli agenti che, una volta arrivati sul posto ed essersi qualificati, hanno appurato che solamente 2 pescatori erano in regola con i documenti e così hanno iniziato a contestare le irregolarità. 

"Sebbene fossimo in tre - spiega Prevedelli Mirko Coordinatore della Vigilanza Earth - gli animi si sono subito scaldati così ho provveduto a chiedere il supporto immediato del nucleo operativo dei Carabinieri di Peschiera del Garda. Mentre scrivevo il verbale uno di loro mi soffiava nell'orecchio e continuava a interrompermi, fortunatamente il mio collega Andrea Perina (Enpa) è riuscito ad allontanarlo e infine un altro si voleva rifiutare di consegnarci le canne da pesca da sequestrare". 

Quando sono arrivati i militari di Peschiera, uno dei pescatori avrebbe anche pensato di eludere il controllo dandosi alla fuga. "Mi hanno augurato ogni cosa - riferisce Andrea Perina, guardia Enpa - e con fare minaccioso e con tono arrogante tentavano di intimidirci in ogni modo".

"Mi stupisco che non vi siano controlli - continua Prevedelli - sebbene siano moltissime le associazioni di volontariato che dovrebbero vigilare ma sembra che sul territorio ci siano solo guardie Enpa e Earth.
Non si può non dare importanza a tutte le biodiversità, infatti, la sua importanza è data principalmente dal fatto che la vita sulla Terra, compresa quella della specie umana, è garantita soprattutto da 'servizi' che ci dona l'ecosistema e che ci consentono un certo livello di funzionalità". 

"Per questo motivo - continua Andrea Perina (Enpa) - grazie alla collaborazione con delle guardie con vent'anni di esperienza che vi sono in Earth (associazione per la tutela giuridica di animali e ambiente) continueremo a presidiare il territorio nel tentativo di reprimere il bracconaggio in provincia di Verona".

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
VeronaSera è in caricamento