← Tutte le segnalazioni

Altro

Peggiora l'inquinamento a Verona, un cittadino: «Ostaggio dello smog»

Via Alessandro Carli, 17 · Borgo Venezia

Allerta smog in arrivo anche a Verona. Dopo le festività natalizie, in molti territori del Veneto, il livello d'allarme per l'inquinamento dell'aria era salito dal più basso (livello verde) a quello intermedio (livello arancione), rendendo ancora più stringenti le limitazioni al traffico delle auto. Nel capoluogo scaligero, questo innalzamento non era avvenuto, perché le centraline di Arpav, che quotidianamente misurano la qualità dell'aria veronese, avevano fatto registrare valori entro la norma per tre giorni consecutivi. La situazione, però, è peggiorata e da martedì prossimo, 14 gennaio, il livello di allerta potrebbe diventare arancione anche a Verona e questo significherà che alle misure antismog già in vigore in città se ne aggiungeranno temporaneamente di nuove, come il blocco della circolazione per i diesel Euro 4.

Nel frattempo, un cittadino veronese residente in zona Santa Croce, continua il suo monitoraggio personale della qualità dell'aria. L'estate scorsa, questo cittadino ha acquistato un rilevatore di smog. E dopo una prima segnalazione, è tornato a riportarci l'andamento da lui registrato in questi ultimi giorni.

Le polveri sottili pm 2,5, le più micidiali, hanno toccato il picco di ben 193 nanogrammi per metrocubo di aria e ho notato che i valori raddoppiano alla sera e specie con temperature più basse - scrive il cittadino che vive in Santa Croce - Di giorno, l'aria odora di legna bruciata, presumo perché in molte case le persone si riscaldano con stufe a pellet o a legna. In questi giorni, io e mia moglie dopo breve esposizione esterna iniziamo ad avere problemi al naso e alla gola, per questo ci siamo ridotti a vivere il più possibile in casa.

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • In questo momento ore 16.12 pm 15/01/2019 siamo a Pm 2,5 152 microgrammi al metro cubo se non cambia l'aria si raggiungerà probabilmente i 200 come per l'altra settimana! in questa zona di periferia molte famiglie si riscaldano a pellett e legna , si sente l'odore del fumo della combustione nell'aria , direi troppa fretta nel revocare il blocco degli euro 4 solo perchè il giorno prima i valori erano scesi tra i 37 delle pm 10, misurati qui in zona anche da me! per risalire il giorno dopo cioè ieri a 100 microgrammi.

  • Rettifico, volevo dire dopo le feste di Natale dove tutti potevano circolare indisturbati e dopo i vari falò in ogni paese, Citta e quartiere dove bruciavano anche cose inservibili e inquinanti, però tutto in regola perché è tradizione “bruciare la stria “, ed ora allarme smog? Ma siate un po’ seri, e lasciate in pace i poveri che non hanno possibilità alcuna di cambiare auto.

  • Finite le feste e le varie “ bruciano la storia”, ora come per incanto inizia lo smog. Che strano è?

Segnalazioni popolari

Torna su
VeronaSera è in caricamento